Russo 5: una grossa incertezza in occasione del non irresistibile shoot di Di gennaro che dimezza il vantaggio berico. Ma in generale non è stata la migliore prestazione del portierone ex Genoa, con qualche incertezza di troppo anche nelle uscite

Tonucci 6: qualche sbavatura qua e là, ma nel complesso contribuisce con gagliardia a reggere una difesa a tre che poteva riservare qualche incognita. Si è fatto anche vedere in area ospite. E questo è buon segno per il futuro…

Zanchi 6,5: meglio nel secondo tempo, quando ci si sarebbe aspettati l’arrembaggio del Padova e invece ha trovato nel capitano coraggioso un frangiflutti insuperabile. Un giocatore ritrovato nel momento più difficile.

Schiavi 6,5: tocca spesso a lui mettere la museruola a un cliente bruttissimo come Succi, che arrivava al Menti con le credenziali di 7 gol nelle ultime 7 gare. L’attaccante patavino resta all’asciutto e questo fa notizia.

Di Matteo 6: meno incisivo che in altre occasioni sulla sua fascia di competenza, snocciola tuttavia una quantità impressionante di chilometri. Ne esce una buona prestazione, fatta di tante chiusure e ripartenze. Logico che alla fine paghi il prezzo di tanta corsa..

(Gavazzi) 5: entra e la sua presenza è assolutamente impalpabile. Perde anche un paio di brutte palle, facendo rischiare un break fatale.

Salifu 7: mezzo punto in più al giovanissimo ghanese appena tesserato dal Lane e lanciato da Maran della mischia contro ogni previsione. Poca esperienza, ovviamente. Qualche errore qua e là. Ma oltre un’ora di calcio tignoso e continuo. Marca, ruba palloni, cerca anche di andare al tiro. Cerchiamo di non bruciarlo e di difenderlo dagli appetiti di Lazio e Sampdoria.

(Rossi) 6,5: entra in un momento difficile per il Vicenza dimostrando buona personalità. 

Paro 6,5: la sua presenza in campo è di quelle pesanti. Quasi tutte le palle finiscono per passare per i suoi sapienti piedi. Lui detta i tempi dall’alto della sua classe e la quadratura del pacchetto centrale è la logica conseguenza di tanto fosforo calcistico.

Braiati 7: quando c’è da sbattersi lo trovate sempre presente. Picchia, le prende, non perde mai la trebisonda e al momento opportuno piazza anche la zuccata decisiva. Cosa chiedergli di più?

Soligo 6: buon contributo sulla fascia, territorio che non gli è precisamente proprio. Lui si sacrifica, lotta con caparbietà. Rinuncia un poco a spingere per far numero in mezzo al campo, dove il Padova potrebbe prendere il pallino. Positivo.

Misuraca 6,5: vale 7 nel primo tempo e 6 nella ripresa. Sciorina coi biancoscudati una delle sue migliori prestazioni in biancorosso. Ha dimostrato di valere l’Under 21. Forse ha deciso di dimostrare di valere anche la maglia da titolare nella Cadetteria.

Abbruscato 6,5: quando c’è da lasciare il segno, Elvis c’è. Il modulo scelto da maran lo lascia molto isolato in avanti, ma il bomber non si abbatte. Lotta come un leone su ogni palla e si guadagna tutta la pagnotta con la girata che vale il primo vantaggio.

(Arma): s.v.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui