Un sogno cullato a lungo ma interrotto sul più bello. Può essere sintetizzata così la “notte” di Marassi. Si è infatti fermato a Genova il cammino in Coppa Italia del Vicenza. Ma la squadra di Maran è uscita dal Luigi Ferraris a testa alta, molto più di quanto non dica il risultato. E non senza recriminazioni. Fatale ai biancorossi il minuto 87, quando Gervasoni ha punito col rigore un intervento di Tonucci su Toni. Fischio a dir poco generoso, con Toni che ha rimesso in parità le cose (Vicenza avanti col sempre più sorprendente Salifu ad inizio ripresa) e incanalato la gara verso i supplementari, dove i rossoblù hanno poi  preso il largo. I berici però non sono rimasti a guardare e sino all’ultimo hanno provato a riaprire la partita (clamoroso l’errore di Alemao) ma senza riuscirci. La sfida di Marassi ci dice però che questo Vicenza è decisamente in crescita, vuoi per la vittoria nel derby vuoi per il nuovo assetto tattico (riproposta la difesa a tre); tutti segnali che fanno ben sperare in vista della trasferta di sabato a Crotone. Dove sognare non basterà più, perché a contare saranno i punti.

PRIMO TEMPO

6′ verticalizzazione di Jankovic per Destro, Frison esce di piede fuori dall’area a sbrogliare

18′ ghiotta occasione per il Vicenza. Lancio lungo per Baclet, che approfitta di un intervento impreciso di Ranocchia e mette al centro per Arma, colto un pò di sorpresa, Scarpi in uscita bassa lo anticipa

19′ ancora Baclet protagonista. Riceve palla al limite, prova il destro a giro, pallone fuori di poco dal palo alla sinistra di Scarpi

20′ grande palla conquistata a centrocampo da Salifu, pallone scaricato sulla destra per Baclet, che entra in area ed esplode il diagonale, Scarpi ci mette una pezza e Arma non arriva al tap-in vincente

35′ tiro dalla distanza di Di Matteo, ancora Arma non arriva a deviare il siluro dell’esterno, palla a lato

39′ contropiede di Baclet, che innesca ancora Arma poco dentro l’area di rigore, spostato a destra. L’attaccante biancorosso esplode il destro, deviato in angolo da Ranocchia in disperato recupero

40′ sul tiro dalla bandierina, testa di Martinelli, palla a lato di un nulla, con Scarpi immobile

45+1′ il Genoa si vede per la prima volta nel recupero. Cross dalla sinistra di Moretti per la girata di testa di Destro a centro area, palla che scheggia la parte superiore della traversa

SECONDO TEMPO

5′ tiro di Giani dalla distanza, palla alle stelle

6′ ci prova Rafinha dal limite, palla contratta dalla difesa berica e palla docile fra le braccia di di Frison

12′ ottima combinazione d’attacco del Genoa, Destro si presenta solo davanti a Frison, è miracoloso il recupero di Di Matteo che devia in angolo

14′ ancora Di Matteo si immola in area berica, su tiro a botta sicura di Tomovic

16” GOL DEL VICENZA. Arma sbaglia un facile controllo sulla trequarti, ma l’azione rimane viva. Prende palla Salifu, che dai 25 metri esplode il sinistro, rasoterra che si infila all’angolino alla sinistra di un sorpreso Scarpi

19′ gran destro del nuovo entrato Milanetto, Frison vola a togliere palla dal sette alla sua sinistra

31′ Rudolf va vicinissimo al pareggio. Vince un contrasto in area biancorossa e spara a rete. E’ strardinario il riflesso di Frison, che devia la pala sulla traversa, poi la difesa sbroglia

32′ sul ribaltamenti di fronte cross lungo da sinistra, Martinelli batte al volo, un difensore genoano salva sulla linea di porta

33′ ancora Frison miracoloso, sul rasoterra violentissimo di Tomovic

38′ Su angolo Tonucci si fa anticipare da Toni, che di testa sfiora ancora il pareggio

42′ GOL DEL GENOA. Ancora Tomovic dalla destra del fronte d’attacco genoano, cross per la testa di Toni, secondo Gervasoni trattenuto da Tonucci. Calcio di rigore, che l’ex biancorosso si incarica di trasformare

44′ ancora un lancio lungo in area. Toni si libera con mestiere di Martinelli e tira al volo, Frison respinge ancora alla grande

45+1” Milanetto da fuori area, palla deviata che finisce a lato di centimetri

45+2” contropiede vicentino con Soligo che si divora l’occasione, preferendo il tiro al passaggio verso il solissimo Martinelli a centro area. Para facile Frison

45’+5′: ancora occasionissima Genoa. Sull’ennesimo angolo, è Ranocchia a divorarsi di testa, da due metri, il gol-qualificazione, Si va ai supplementari

 PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE

1′ cross in area biancorossa, libera la difesa. Destro dal limite prova la rovesciata, sporcata da Toni di testa, palla sul fondo

2′ GOL DEL GENOA. Cross dalla sinistra del fronte d’attacco ligure. Toni svetta su Martinelli sul secondo palo e palla che si insacca sul sette alla sinistra di un incolpevole Frison

6′ GOL DEL GENOA. Gavazzi e Baclet sprecano l’occasione del pareggio, non trovando il tempo per la battuta vincente in area di rigore. Sul ribaltamento di fronte si invola Destro, che supera Giani e infila Frison con un destro sotto le gambe del portiere

15′ proprio in chiusura di tempo, grande occasione per il Vicenza. Alemao, messo a tu per tu con Scarpi da un erroraccio di Ranocchia, non trova di meglio che sparare addosso al portiere da due passi

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE

5′ discesa di Palacio sulla sinistra, rasoterra al centro per la deviazione sottomisura di Toni, palla fuori

7′ tiro-cross di Minieri, che per poco non sorprende Scarpi

8′ cross dalla destra di Gavazzi, che pesca solissimo Baclet in area. Il colpo di testa del francese è da dimenticare

10′ ancora Palacio da sinistra, palla ancora al centro per la testa di Toni, fuori

11′ Botta ci prova dalla distanza, palla alta sulla traversa

13′ Toni si libera bene in area e gira di sinistro, rasoterra che si stampa sul palo, poi la difesa sbroglia. Sul ribaltamento di fronte l’ultimo tentativo è di Di Matteo, contratto in angolo da un difensore.

15′ senza recupero, Gervasoni fischia la fine, passa agli ottavi il Genoa.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui