La situazione della rosa biancorossa

Articolo pubblicato: 19 Maggio 2016 – 00:37 nella cateogoria Mercato, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

In attesa del tanto atteso passaggio delle quote di maggioranza del Vicenza calcio dall’attuale proprietaria Finalfa Srl ai soci vicentini della Vi.Fin. Spa, il direttore sportivo Antonio Tesoro, confermato nel ruolo dopo la permanenza in serie B della compagine berica, ha già cominciato a muoversi sul mercato andando al momento a sondare giovani di prospettiva e quei giocatori che si sono mesi in luce nel campionato appena concluso di Lega Pro. Il primo mattone da cui ripartire è senza dubbio però l’allenatore, e martedì Franco Lerda e i vertici societari di Vi.Fin. si sono incontrati per gettare le basi di un nuovo accordo che leghi l’ex allenatore di Torino e Lecce al Vicenza probabilmente per altri due anni. Da via Schio non filtrano indiscrezioni, ma pare chiaro che, oltre all’aspetto economico, conterà molto anche il progetto tecnico che i prossimi proprietari del Vicenza riusciranno a mettere sul tavolo. A riguardo sarà importante anche la decisione di Savino Tesoro che in questi giorni sta esaminando con attenzione lo stato di salute dei conti del Vicenza calcio per decidere se entrare in Vi.Fin. ed eventualmente con quale impegno e ruolo.

In attesa dell’accordo che prolunghi l’esperienza di Lerda sulla panchina berica, il mercato del Vicenza verrà impostato anche in base ai giocatori che potranno essere confermati e quelli che verranno ceduti. Nel ruolo di portiere Francesco Benussi ha firmato un accordo a gennaio con opzione per un altro anno in caso di salvezza, e quindi dovrebbe senza dubbio restare. Differente invece sarà il destino di Ivan Pelizzoli che ha firmato fino al prossimo 30 giugno e lascerà sicuramente Vicenza. In bilico è la posizione di Mauro Vigorito che ha un contratto con il Vicenza fino al 2018, ed è reduce dall’operazione alla spalla, intervento sempre delicato per un portiere. Probabile che in estate Vigorito possa essere ceduto in prestito per andare a giocare, considerato anche l’elevato rendimento di Benussi. In difesa la dirigenza berica sta trattando con Bruno Carpeggiani, procuratore di Daniel Adejo, il rinnovo in biancorosso, mentre Mario Sampirisi (2018), Salvatore D’Elia (2018), Nicolò Brighenti (2018), Marco Pinato (2018), Lorenzo Laverone (2017) e Oualid El Hasni (2017) sono di proprietà del Vicenza e le loro permanenze dipenderanno molto dalle offerte che arriveranno in via Schio. Ha un altro anno di contratto anche Thomas Manfredini, ma l’ex atalantino al momento cammina ancora con un po’ di fatica e pensare ad un suo recupero per l’estate sembra alquanto difficile. E’ invece in prestito Alessandro Ligi che non verrà riscattato e tornerà al Bari, società di appartenenza del centrale mancino.

In mediana la posizione più delicata resta quella di Federico Moretti che tornerà per fine prestito al Latina e non è detto che torni in biancorosso. E’ di proprietà del Vicenza con un contratto fino al giugno del 2017 Francesco Signori, ma l’ex modenese ha buon mercato e potrebbe anche essere ceduto a fronte di una buona offerta economica. Più o meno la stessa situazione di Francesco Urso (2018), seguito dal Chievo e da parecchie società di serie B. Nel reparto c’è anche Bellomo, con il contratto in scadenza nel giugno del 2017, che sta recuperando dalla rottura del legamento crociato, e che quindi resterà sicuramente in bancorosso. Chi invece lascerà Vicenza è Andrej Modic che tornerà al Milan per fine prestito, così come Giovanni Sbrissa che andrà a vestire la maglia del Sassuolo, società proprietaria del suo cartellino. Nel reparto tornerà da Lugano Mario Piccinocchi (2017), ma per il giovane regista di scuola rossonera gli interessamenti non mancano e la sua permanenza in biancorosso dipenderà molto dal giudizio tecnico e dal modulo che adotterà di chi siederà sulla panchina del Vicenza.

In attacco è in bilico la posizione di Giulio Ebagua, che ha il contratto in scadenza a giugno, e di Filip Raicevic, il cui contratto scade nel giugno del 2018, che ha nonostante un girone di ritorno non al massimo ha sempre un buon mercato. Non rientra nei piani tecnici Nicola Pozzi che ha un accordo fino al giugno del 2017, mentre tornerà allo Spezia lo sfortunato Jury Cisotti che, come Bellomo si è procurato la rottura del legamento crociato non riuscendo mai i scendere in campo con la maglia del Vicenza. Come Sbrissa, andrà al Sassuolo anche Alessio Vita dopo il prestito biennale in biancorosso, mentre sono sotto contratto con il Vicenza Giacomelli (2018) e Galano (2018), anche se l’ex barese ha un buon mercato e potrebbe essere ceduto. Nel reparto tornerà dal prestito alla Lucchese Piergiuseppe Maritato (2017) ma l’ex centravanti del Sudtirol non pare rientrare nei piani tecnici del nuovo Vicenza.


Messaggio precedenteVerso Vicenza-Perugia: i convocati di Lerda