Per l’attacco rispunta Ebagua

Articolo pubblicato: 26 dicembre 2016 – 18:59 nella cateogoria Mercato, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Ad una settimana dall’inizio del mercato il Vicenza è sempre al lavoro per acquistare un attaccante che rinforzi l’organico di Bisoli. Per arrivare a Budimir si è mosso in prima persona il presidente dei berici Alfredo Pastorelli che ha avuto dei contatti con l’avvocato Antonio Romei, vice del massimo dirigente della Sampdoria Massimo Ferrero. La situazione resta molto complicata in quanto Budimir vuole tornare a Crotone e la società blucerchiata sembra volerlo accontentare. In via Schio si stanno studiando soluzioni alternative e negli ultimi giorni, probabilmente su indicazione di mister Bisoli, si sta valutando la possibilità di riportare in biancorosso Giulio Ebagua che alla Pro Vercelli, dove ha firmato un triennale, non è ritenuto incedibile. Ebagua, che in biancorosso tornerebbe senza pensarci due volte, ha le caratteristiche tecniche e caratteriali indicate dal tecnico biancorosso per rinforzare il reparto d’attacco che potrebbe cambiare molto nel mercato di gennaio.

Dato per scontato che Matteo Di Piazza lascerà Vicenza, c’è solo da capire quale maglia vestirà in Lega Pro dove l’ex centravanti dell’Akragas ha buon mercato. In prima fila per Di Piazza ci sono il Matera, il Foggia e il Venezia con i lagunari che potrebbero mettere sul piatto uno scambio con uno tra Nicola Ferrari e Alexandre Geijo. In evoluzione è invece la situazione di Iacopo Cernigoi che Bisoli vorrebbe tenere a Vicenza anche in considerazione dei progressi che il giovane centravanti di scuola milanista sta mostrando nelle ultime partite. Da definire è anche la posizione di Filip Raicevic che continua ad essere accostato al Bari anche se Gabriele Savino, procuratore del centravanti montenegrino, nega altri contatti dopo quelli estivi. “Negli ultimi giorni di agosto il Bari è stata la società che più concretamente ha cercato Raicevic – spiega Savino – ma da allora non ho più sentito nessuno e quindi, almeno al momento, non posso che smentire un nuovo interesse del Bari“.

Il mercato del Vicenza si muove però anche a centrocampo dove il direttore sportivo dei berici Antonio Tesoro sta lavorando da tempo per arrivare a Robert Gucher del Frosinone. “Al momento non abbiamo più del 30 per cento di possibilità di chiudere l’operazione“ – sottolinea il dirigente del Vicenza – con le difficoltà che sono tutte concentrate sui rapporti tra il mediano austriaco e il Frosinone. Gucher, a cui scadrà il contratto il prossimo 30 giugno non rientra nei piani di Pasquale Marino e ha chiesto di cambiare aria. La società ciociara non è però disposta a cedere Gucher senza una contropartita economica e su questo tasto la trattativa si blocca. Il procuratore del mediano del Frosinone starebbe però lavorando per coinvolgere nell’accordo una società di serie A (che potrebbe poi girare il mediano austriaco al Vicenza con la formula del prestito) visto che Gucher e il Frosinone avrebbero un’intesa secondo la quale il giocatore verrebbe lasciato libero in caso di cessione ad un club della massima serie. Una trattativa quindi tutta in salita che al momento vive una fase di stallo con il rischio che ci sia l’inserimento di altre società cadette interessate a Gucher. Ma che giocatore è Robert Gucher? E’ un mediano che si trova a suo agio nel centrocampo a quattro accompagnato da un incontrista che lo aiuti nella fase di copertura e di recupero palla. Non si tratta quindi del regista classico anche se Gucher ha piedi buoni, tiro da fuori area, e personalità che ne fanno un buon costruttore di gioco. Gucher trova più difficoltà in un centrocampo a tre dove si disimpegna discretamente da vertice basso, mentre fa più fatica da interno sia di destra che di sinistra. Un giocatore che a Frosinone ha contribuito in maniera importante alla storica promozione in serie A e che potrebbe fare al caso del Vicenza.


Messaggio precedenteVerso Spezia-Vicenza: arbitra Marini