Dopo Vicenza-Ternana: le parole dei biancorossi

Articolo pubblicato: 6 maggio 2017 – 17:05 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giada Mazzucco

Il Vicenza perde in casa con la Ternana e lo spettro della retrocessione diretta si fa sempre piu concreto. Le principali dichiarazioni dalla sala stampa del Menti:

Torrente: “Abbiamo pagato Verona, fisicamente e mentalmente. Nel secondo tempo abbiamo fatto molti errori e pagato la giocata del giocatore più forte della Ternana. Ho provato a cambiare qualcosa ma non è andata come mi aspettavo. Finché la matematica non lo dice non dobbiamo mollare e lottare per ottenere due vittorie. Non sarà facile, ma nel calcio può succedere di tutto. Ci sono diversi giocatori non al meglio, da quando sono arrivato stringono i denti e alcuni cambi sono obbligati. A Verona bene, con la Ternana no…quale sia il livello del Vicenza non si sa”

Vigorito: “Le parole sono poche, dobbiamo solo chiedere scusa. Mille occasioni ma questi sono i risultati. Era una finale, bisognava aver le palle per tirarsi fuori da questa situazione e non le abbiamo avute. Rimaniamo aggrappati alle due partite ma è un ritornello che ho sentito spesso e non ha portato a niente. Non riesco a trovare le parole…star zitti sarebbe meglio, mi presento perché costretto. Le partite le prepariamo, ci manca proprio qualcosa. Non voglio dire altro. È colpa nostra, ne paga il Vicenza e ne paghiamo noi”

Giacomelli: “Di parole ce ne sono poche, perdere rischia di condannarci. Ci sono due partite e dobbiamo vincere, sperando nei playout e alla fine faremo i conti. Il primo tempo buono, nel secondo tempo siamo calati. Se non riesci a vincere bisogna almeno pareggiare. Anche oggi i tifosi sono stati presenti, siamo in debito e dobbiamo solo applaudirli. Tanti mi stanno mettendo in croce per un passaggio, sono un giocatore che ci tiene alla maglia e ha sempre dato il massimo. L’errore tecnico c’è, ma posso giurare che io non ho visto Signori e ve lo dico col cuore in mano per cui non credo di meritarmi certi attacchi e insulti perché ho dato sempre tutto”

D’Elia: “Abbiamo perso due partite fondamentali ed è dura da mandare giù. Fa male, è una situazione critica ma non dobbiamo mollare. Abbiamo creato qualcosa, ma bravi loro a concretizzare. Dobbiamo farci un esame di coscienza, tutto ancora può succedere. Dispiace anche per i tifosi, nonostante la posizione in classifica erano in tantissimi e fa ancora più male”

Liverani: “La squadra ha giocato con maturità, sapendo che il Vicenza era tosto. Inizio difficile ma pian piano ci siamo sciolti, il gol è stato frutto di una azione corale molto bella. Oggi con fatica abbiamo conquistato i play out ed è l’obiettivo minimo da tenere ben stretto”

Pettinari: “Ingresso a freddo, mi sono scaldato a fine del primo tempo. Dovevamo vincere e ci siamo riusciti. È stato difficile, abbiamo lottato e portato a casa il risultato. Abbiamo giocato con più personalità, ci siamo difesi bene. Siamo contentissimi ma dobbiamo ancora aspettare per festeggiare, siamo in forma e lottiamo per novanta minuti”


Messaggio precedenteRisultati favorevoli, ma ad oggi sarebbe retrocessione diretta