Promozione e e salvezza: le possibili combinazioni

Articolo pubblicato: 11 maggio 2017 – 19:53 nella cateogoria Serie B. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giovanni Barcaro

Ecco le combinazioni che possono portare ad alcuni verdetti in chiave promozione e in chiave salvezza , segnalate da Football Data:

Spal in A se… Spal promossa in A dopo 49 anni sabato pomeriggio, dopo la gara a Terni, se i ferraresi dovessero vincere, a prescindere da tutto, rimanendo – in caso di vittoria del Perugia a Latina – a +14 sui biancorossi umbri, al massimo riducibili a +11 nell’ultima giornata. Se la Spal pareggiasse a Terni, sarebbe necessario che il Perugia non facesse bottino pieno al “Francioni”, salendo – al massimo – a quota 62, restando +14 per i ferraresi. In caso di k.o. estense a Terni, il Perugia non deve vincere a Latina, ma neanche il Cittadella in casa sul Vicenza, perché se i granata salissero a 63 con la Spal ferma a 75, nell’ultima giornata il divario potrebbe ridursi a 9 punti.  Ovviamente Spal in A anche se pareggia o perde ed il Frosinone dovesse perdere a Benevento, esulando dall’argomento playoff si o playoff no.

Hellas in A se… Verona in A dopo un solo anno di purgatorio cadetto in caso di vittoria e contemporaneo mancato successo di Perugia e Cittadella visto che i gialloblu in questo caso andrebbero, al massimo, a +14 e +15 sui rivali, rendendo impossibile, ad una giornata dalla fine, la disputa dei playoff. In caso di pareggio o sconfitta in Hellas Verona-Carpi, la festa gialloblu sarebbe posposta dato che il Verona salirebbe a 73 o starebbe fermo a 72, con +12 o +11 sul Perugia, riducibili a +9 o +8, con il Cittadella in agguato pronto a ridurre a 9 in caso di vittoria contro il Vicenza, ed il vantaggio sul Frosinone potrebbe al massimo salire a 2 punti (ciociari sconfitti a Benevento). Ovviamente, a prescindere dallo svolgimento dei playoff, in caso di vittoria scaligera e contemporaneo mancato successo ciociaro, l’Hellas sarebbe promosso visto che pur arrivando a pari punti all’ultima giornata, il Verona avrebbe il vantaggio della miglior differenza reti nelle sfide col Frosinone.

Frosinone in A se… Frosinone in A dopo un solo anno tra i cadetti in caso di vittoria, se il Perugia perde a Latina ed il Cittadella non va oltre il pari al “Tombolato” contro il Vicenza: la classifica vedrebbe ciociari a 74, umbri a 61 e veneti a 61. Il gap potrebbe essere portato a –10 con l’ultima giornata e renderebbe impossibile la disputa della post-season.

Zona playoff Se si disputerà la post season ricordiamo che accederanno ad essa solo le formazioni, dal 3° all’ 8° posto della classifica finale all’interno di un distacco di 14 punti tra terza ed ottava classificata. Chi va oltre quello perimetro sarà escluso dalla post-season, sebbene sia nelle prime 8 della classifica finale delle 42 giornate.

Retrocessione diretta Pisa e Latina sono aritmeticamente retrocesse in Lega Pro. Il Vicenza potrebbe seguirle già a fine 41° giornata solo se il distacco tra i biancorossi, Ternana e Trapani sia almeno di 4 punti. In caso di distacco di 3 punti, il Vicenza potrebbe ancora sperare, essendo pari gli scontri diretti sia contro i rossoverdi umbri (1 vittoria per parte e 2-2 differenza reti), sia con i granata siciliani (1 vittoria per parte, 1-1 la differenza reti). In entrambi i casi deciderebbe la differenza reti globale delle 42 giornate di regular season.

Play-out Si disputano se la distanza fra quartultima e quintultima restasse entro i 4 punti di margine. A 50 punti si è salvi aritmeticamente, visto che nell’ultima giornata sono in calendario gli scontri diretti Ascoli-Ternana e Brescia-Trapani.

(legab.it)


Messaggio precedenteDal campo: lavoro personalizzato per Zaccardo e Vita