Torrente: “I giocatori dovranno dimostrare rispetto per 115 anni di storia”

Articolo pubblicato: 12 maggio 2017 – 16:44 nella cateogoria PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Daniele Scaramella

Le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, Vincenzo Torrente, alla vigilia della partita Cittadella-Vicenza, valida per la 41a giornata del campionato Serie B ConTe.it.

Abbiamo solo un risultato a Cittadella, dobbiamo crederci visto che non c’è la matematica. Voglio una prova di grande orgoglio, finché non c’è la matematica mai mollare. Il ritiro? E’ servito, soprattutto a livello mentale. Perché questa squadra ha dimostrato che in 40 partite ha un problema di carattere e lo ha messo in atto nelle partite decisive. Ci vuole personalità e carattere. La contestazione? E’ stata civile e stimolante, complimenti ai tifosi. Ci sono sempre stati vicino, ci hanno dimostrato il loro supporto e ora tocca a noi andare in campo per fare qualcosa in più o che non abbiamo mai fatto. Centrocampo di forza o di ragione? Ci vorrà equilibrio, con dinamismo e aggressività. Ma anche saper ragionare. Mentalmente dovremmo essere più liberi di giocare. Sabato bisogna andare con la cattiveria giusta, voglio una squadra che lotta combatte e che abbia un senso di responsabilità per la maglia che indossano. Devono avere rispetto per i 115 anni di storia, per loro stessi e per il nostro futuro. Ci vuole una prestazione, ci vuole coraggio e personalità e scrolliamoci di dosso ansie e paure“.

(vicenzacalcio.com)


Messaggio precedenteNumeri e curiosità di Cittadella-Vicenza: tre successi a testa e tre pareggi al Tombolato