Il Vicenza avvicinato dalla Boreas Capital?

Articolo pubblicato: 17 maggio 2017 – 21:19 nella cateogoria News. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giovanni Barcaro

Tra l’amarezza per la retrocessione, la rabbia e la mancanza di fiducia dei tifosi verso i vertici societari, viene da aggrapparsi ad ogni speranza che tenga accesa la luce biancorossa. In un contesto a dir poco caotico, l’uscita di voci è situazione abbastanza consueta, e la prima risponde al nome di Boreas Capital, una holding lussemburghese che sarebbe interessata ad acquisire il Vicenza calcio.

La notizia è arrivata alla nostra redazione alle 9:49 di stamattina attraverso una mail “anonima” in cui si andava a dettagliare le intenzioni di Boreas Capital riservate a via Schio. Come professionalità impone non ci siamo limitati a riportare fedelmente quanto scritto, compresa l’allegata lettera d’intenti del 27 aprile, ma abbiamo avviato gli approfondimenti del caso per riscontrarne la veridicità. Abbiamo contattato Francesco Pioppi (il cui nominativo era presente nella lettera che sarebbe stata inviata in via Schio n.d.r.), che di Boreas Capital dovrebbe essere l’incaricato per le azioni preliminari: “I contatti tra le parti ci sono da un paio di settimane ma è chiaro che una fuga di notizie può generare qualche problema anche in vista degli incontri dei prossimi giorni -ha spiegato Pioppi – non posso però nascondere che chi rappresento sia interessato alla società di via Schio anche in Lega Pro”. Considerato l’ammontare dei debiti, il piano di rateizzazione dell’IVA e la retrocessione imminente viene scontato chiedersi le motivazioni che portano la Boreas Capital ad interessarsi al Vicenza calcio anche in Lega Pro: “Il tutto è legato al nostro settore di investimenti. In provincia di Padova è in progetto un polo ortopedico di medicina riabilitativa che necessita di legami anche con le università del territorio e dopo sei mesi di analisi abbiamo selezionato Vicenza come la soluzione migliore. La gestione di una società sportiva professionistica comporterebbe uno scambio di informazioni oltre che un ritorno mediatico come già avvenuto nelle nostre esperienze nel basket e nell’hockey. Altro non posso aggiungere se non che il nostro interesse è reale e concreto”.

Da Vi.Fin. non arrivano conferme nè smentite, ma a leggere la mail e a sentire il diretto interessato potrebbe anche essere tutto verosimile. Molto meno il fatto che “la trattativa è ben avviata”, pare piuttosto essere un approccio in fase embrionale come tanti altri ce ne sono stati e ce ne saranno. Lascia piuttosto perplessi che si sia voluto far uscire la notizia perché per esperienza e per quanto accaduto in passato, siamo dell’idea che le acquisizioni si debbano muovere silenziosamente per venire a galla solamente poco prima delle firme conclusive. Altrimenti non è certo un buon inizio.


Messaggio precedenteGli striscioni del gruppo Lanerossi Crew indirizzati a Pastorelli e Vi.Fin.