Franchetto a Pastorelli: “Urge un chiarimento”

Articolo pubblicato: 17 giugno 2017 – 19:56 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

In una giornata calda per il futuro del nostro amato Vicenza, la replica di Marco Franchetto, presidente di Vi. Fin. ed azionista di maggioranza relativa con Marc-One Spa con il 20,63% delle quote, lascia intravedere la volontà di chiarire la situazione e questo ci sembra un aspetto positivo che possa aprire un dialogo per salvare la storia del Vicenza calcio, e per  risolvere la situazione della società biancorossa che resta a dir poco complessa.

 

Caro Alfredo,

ho preso atto del contenuto delle tue precisazioni odierne, condivido la preoccupazione sul futuro nel nostro amato Lanerossi cui sono legato e, non solo sportivamente, da oltre trent’anni con le aziende della mia famiglia, fra tutte, Pulitalia Spa, Caffè Vero e PerFormare Spa.-

Il momento è delicatissimo!

Ti dico subito, non modifico le mie considerazioni perché, così facendo, smentirei la tua di coerenza.  L’hai ribadita, del resto, in tante interviste rilasciate (ricordi per tutte quella rilasciata su Rai3 dopo la partita con il Pisa?) e in altrettante assemblee, nelle quali sono stato in grado di assistere tralasciando le ulteriori causa il mio stato di salute.

Ogni scelta, ogni decisione di questa stagione sportiva o economica che fosse è stata tua e soltanto tua e mai condivisa con gli altri soci di Vi.Fin. (ricordi “non faccio la cameriera a nessuno..!”)   E questo perché?  Hai concesso spontaneamente ogni garanzia all’assemblea dei soci sul tuo operato. Hai ribadito in più occasioni che avresti risposto, anche economicamente perché così fai quando operi sulle tue aziende.

Non posso non dare atto della tua coerenza, ma ora è logico pretendere altrettanta assunzione di responsabilità.

“Conosco il sistema calcio”,  “le mie conoscenze saranno utili alla causa” “in caso di errori, ne risponderò in ogni senso in prima persona, com’è nel mio costume”. E’ tutto agli atti, Alfredo.

Forse un chiarimento all’esito del campionato più disastroso degli ultimi vent’anni e con funeste conseguenze sotto il profilo economico, non credi, sarebbe stato quanto meno doveroso da parte tua?

Hai staccato la spina, e te ne sei andato!

Hai rassegnato dimissioni irrevocabili lasciandoci “orfani” dopo un percorso sportivo e finanziario deludente che ti ha visto unico protagonista, con problemi irrisolti e con dubbi, da chiarire, anche sotto l’aspetto dei numeri e delle tue scelte in cui sono stati rilevati e fatti propri per inciso dal Presidente del Collegio Sindacale nel corso dell’ultimo CdA di Vicenza Calcio Spa.

Ricorda caro Alfredo, hai si operato e chi dubita sul mandato che ti è stato affidato?

Con altrettanta coerenza ammetti le responsabilità che hai assunto volontariamente e liberamente.

Una domanda si impone:

credi infatti che a diverse condizioni una delega così ampia (consentimi TOTALE) ti sarebbe stata accordata?  Forse, ribadisco, un chiarimento urge, su tutto il fronte però!

A tua disposizione con il migliore dei miei saluti.

Marco Franchetto


Messaggio precedenteLa Curva Sud: "State giocando con la nostra passione"