La presentazione del Vicenza 2017/2018

Articolo pubblicato: 8 agosto 2017 – 19:42 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giovanni Barcaro

Il Vicenza calcio 2017/2018 viene presentato questa sera al Caffé Vero House. Questa la diretta dell’evento:

ore 19.56 chiude la presentazione Marco Franchetto: “La voglia e il sacrificio è determinante. La gente di Vicenza ha il palato fino e sa apprezzare quando si mette il massimo dell’impegno. E allora chiedo alla mia squadra di dare l’anima in campo. La sconfitta ci sta, ma solo se lottiamo fino alla fine”.

ore 19.54 Stefano Giacomelli in qualità di capitano prende la parola: “Siamo partiti in nove, abbiamo vinto la prima partita ufficiale mentre nella seconda nonostante la sconfitta abbiamo mostrato carattere. Abbiamo fatto un primo percorso di crescita creando un gruppo unito e compatto. Siamo diventati degli amici. Cercheremo di mettere sempre il massimo impegno ma ovviamente sarà il prato verde a fare la differenza e là dovremo dimostrare di essere migliori delle altre squadre”

ore 19.51 dopo lo staff il mister presenta la sua squadra continuando le battute sulla mancanza dell’attaccante. L’unico assente è Beruatto che come annunciato domenica sera è partito per rispondere alla convocazione in nazionale Under 20. Presente, ma con le stampelle, l’infortunato Housem Ferchichi. Colombo è parso subito a suo agio nel ruolo di capogruppo.

ore 19.50 Colombo presenta il suo staff. Come anticipato nei giorni scorsi il suo vice sarà Davide Zenorini, il preparatore atletico Daniele Riganti e quello dei portieri Federico Infanti mentre il team manager rimarrà Enzo Ometto. Per quanto riguarda lo staff sanitario il responsabile sarà il dottor Ragazzi mentre il medico Adriano Zanon. Ortopedico Nicola Bizzotto e fisioterapista Giacomo Toniolo. Massimo Toniolo sarà l’operatore sanitario, Eugenio Antonacci il massaggiatore mentre il recupero degli infortunati sarà affidato a Luca Franco

ore 19.49 E’ la volta di mister Alberto Colombo: “Non è il momento di parlare ma di fare. La squadra attraverso il carattere e la dedizione al lavoro sta dimostrando attaccamento alla maglia e i tifosi se ne accorgono e ci ripagano sottoscrivendo l’abbonamento. Potremmo dire qualsiasi cosa ma sarà il campo a dire come stiamo lavorando. Ringrazio i ragazzi che si stanno sacrificando per la causa. Non avevamo un attaccante di ruolo ma con atteggiamento positivo abbiamo sopperito a queste difficoltà. Forse è facile promettere solo l’impegno ma al momento riteniamo sia giusto così”.

ore 19.47 “Fatemi finire la squadra. Domani dovrebbe essere a Vicenza Ferrari per firmare. Domani sera, magari anche solo per un quarto d’ora, il mister avrà una punta. Per l’altro attaccante ci prendiamo qualche altro giorno. La squadra poi con un paio di esterni sarà completata in tutti i reparti”.

ore 19.45 prende la parola il direttore sportivo Moreno Zocchi: “Né io né il mister abbiamo il coraggio di chiedere qualcosa ai tifosi. Promettiamo però il massimo impegno da parte nostra e da parte dei ragazzi. In questi giorni ho visto cosa chiede il mister e noto la risposta dei ragazzi: per ora stiamo lavorando bene. Se continuiamo così pochi risultati saranno preclusi”

ore 19.44 La chiusura di Francetto è sulla squadra: “Facciamo capire a questi giovani che noi siamo con loro, hanno bisogno di noi”

ore 19.43 “Un ringraziamento va a Marcello Cestaro che si unisce con il suo Famila come sponsor alla maglia. Fa capire che si sta lavorando bene. Macron, Acciaierie Valbruna, Nordor, GSC e tutti i marchi prestigiosi accrescono ancor più l’importanza della maglia biancorossa”

ore 19.42 “Ad oggi quasi 3mila persone hanno sottoscritto l’abbonamento. E’ qualcosa di fantastico e ricorda ancora una volta quello che è l’attaccamento alla maglia perché sono abbonamenti sottoscritti a scatola chiusa. Vogliamo creare, nonostante la retrocessione, quell’affetto e amore che ogni anno si ripete”

ore 19.40 la presentazione si apre con Marco Franchetto che fa gli onori di casa: “Niente conferenza stampa, preferisco qualcosa di intimo per ricreare quello spirito di condivisione che poi possa contagiare non solo la stampa ma soprattutto i tifosi. Volevamo presentare staff e squadra al completo… per qualche elemento però serve qualche ora in più…”


Messaggio precedenteFatta per Ferrari, qualche giorno per la seconda punta