Modena-Vicenza: le pagelle

Articolo pubblicato: 5 settembre 2017 – 13:57 nella cateogoria PRIMO-PIANO, Stagione 2017-18. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Valentini  7 – Poco da fare sul gran gol di Maritato, tiene vivo il Vicenza prima su Capellini e poi ancora sull’ex biancorosso. Nella ripresa non deve compiere parate difficili ma è sempre attento e preciso anche nelle uscite alte

 Malomo 7 – Il Terzino non è il suo ruolo ma lui copre bene la zona di destra della difesa biancorossa. Segna l’importantissimo gol del pareggio, e nel finale respinge l’assalto del Modena senza sbavature

Crescenzi 6 – Sufficienza stiracchiata perché non sempre è puntuale e preciso nelle chiusure. Nell’azione del gol del Modena anche lui poteva fare meglio, anche se non il maggior responsabile

Milesi 5,5 – Chiude in ritardo Maritato sul gol del Modena, e da lì in poi il primo tempo è tutto in salita. Nella ripresa va un po’ meglio, e nel finale fa valere la sua abilità nel gioco aereo respingendo gli attacchi centrali del Modena

Giraudo 5,5 – Anche l’ex granata nella rete degli avversari sbaglia qualcosa, e da quel momento pensa più a difendere che ad attaccare. Dalla sua parte il Modena crea le azioni più pericolose con Calapai che spesso lo mette in difficoltà

Bangu 5,5 – Prova sottotono per l’ex reggino che non trova mai il passo e la posizione. In difficoltà nelle coperture, sbaglia anche tanti passaggi (dal 62’ Salifu 5,5 – entra e non dà la sostanza che mister Colombo gli chiedeva. Pasticcia parecchio, e regala un brivido perdendo palla in area di rigore, un errore fortunatamente senza conseguenze

Romizi 6 – Prova sufficiente per la determinazione che mette su tutti i palloni quando si tratta di recuperare palla. Meno bene quando si dovrebbe gestirne il possesso, ma in questo non è nemmeno aiutato dai compagni

Alimi 6,5 – Dei tre in mezzo è senza dubbio il più positivo, anche se cala vistosamente nel finale

Giacomelli 5,5 – Gioca poco tranquillo perché sembra che su ogni pallone debba inventare la giocata decisiva. Una partita senza acuti, due punizioni calciate fuori e poco altro (dal 62’ Di Molfetta  6 – calcia l’angolo da cui scaturisce il rigore, ma soprattutto riparte sempre e nel finale guadagna punizioni che sono utilissime per far rifiatare la difesa)

Ferrari 6 – In crescita rispetto a sette giorni fa, fa a sportellate con la difesa avversaria e si guadagna un altro rigore. Il primo gol in biancorosso arriverà presto ( dal 66’ Comi 5,5 –  poco mobile nel pressare i difensori del Modena quando facevano ripartire l’azione, ne prende poche anche di testa. Segnale che la condizione non è ancora buona)

De Giorgio 6,5 – Ancora protagonista in positivo, segna il rigore del vantaggio del Vicenza ed è sempre un punto di riferimento per i compagni (dall’86’ Lanini s.v. – due corse verso la porta avversaria e l’arbitro fischia la fine della gara)

Colombo 6,5 – I tre punti valgono oro colato, ma il tecnico del Vicenza sa bene che la sua squadra deve giocare meglio. Soprattutto a centrocampo è mancata la gestione del possesso palla, anche se in organico i giocatori con i piedi buoni non sono molti. Sei punti in due partite sono però un ottimo bottino, e nel calcio vincere aiuta a vincere e a migliorare i difetti. Allora, avanti tutta …


Messaggio precedenteVerso Vicenza-Teramo arbitra De Santis