Colombo: “Contro la Feralpi Salò potrei cambiare qualcosa”

Articolo pubblicato: 23 settembre 2017 – 16:39 nella cateogoria PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Dal campo alla conferenza stampa. In mattinata Alberto Colombo ha diretto la rifinitura al centro tecnico di Isola Vicentina, allenamento che ha dato buoni segnali per quanto riguarda l’ex veneziano Malomo che è parso in netto miglioramento rispetto ai giorni scorsi e che dovrebbe essere confermato nell’undici iniziale dal primo minuto anche se Bianchi ha recuperato e sarà trai convocati. Sicuro sembra invece la staffetta tra Salifu e Bangu con i due centrocampisti che si scambieranno le posizioni, con l’ex centrocampista della Reggina che andrà in panchina liberando il posto da titolare a Salifu. In attacco probabile che Di Molfetta prenda il posto di Giacomelli, mentre De Giorgio e Ferrari sono confermati.

Terminato l’allenamento, mister Colombo si è presentato in sala stampa iniziando a parlare del momento del Vicenza dal match giocato a Padova lunedì scorso. “ Qualcuno ha detto che siamo stati fortunati, ma ma credo anche che la fortuna vada cercata ed inseguita – ha spiegato il tecnico del Vicenza – senza dubbio abbiamo sofferto per qualche tratto di gara, ma abbiamo dimostrato di saperlo fare stringendo i denti e portando a casa un punto importante. Certo che se si parte dall’idea che noi siamo il Vicenza ci si aspetta sempre di più e a volte si dimentica il percorso che è stato fatto sino ad oggi e che a metà luglio in ritiro eravamo in dieci con qualche ragazzo e dei giocatori in prova “.  I dieci punti conquistati finora sono un bottino importante che non può essere arrivato solo per caso. “ La squadra che voglio è simile a quella del primo tempo contro il Teramo – precisa Colombo – il primo a dire che a Padova non abbiamo giocato bene sono io. Lunedì abbiamo fatto bene la fase difensiva frutto anche del lavoro dei centrocampisti e degli esterni, ma per il resto potevamo e dovevamo fare meglio. Dobbiamo migliorare ancora molto, ma su questo concetto bisogna capirsi e decidere quello che vogliamo fare da grandi. Se le aspettative sono elevate, vedi vincere il campionato, il giudizio non può essere pienamente positivo dopo la gara contro il Padova, ma ci sono delle attenuanti. Io non voglio mai fornire degli alibi alla squadra, sono arrivato addirittura a dire che se mi vedete scontento è perché voglio che la squadra migliori. Non vorrei essere quell’allenatore che si sofferma solo ed esclusivamente sul risultato; il mio malcontento, ho detto ai miei giocatori, nasce dal fatto che possiamo e dobbiamo migliorare. Poi è chiaro che per essere primi o continuare ad essere nelle zone di alta classifica, dobbiamo avere un rendimento diverso, senza dubbio migliore “.

Per migliorare le prestazioni della squadra, mister Colombo potrebbe cambiare qualche elemento, pur mantenendo lo stesso schieramento in campo. “ Qualche dubbio ce l’ho – ammette Colombo – rispetto alle altre volte potrei cambiare qualcosa anche per dare la possibilità a chi è rimasto fuori di dimostrare che può valere il posto da titolare. Cerco di creare una sana competitività, lo scopo è quello di innalzare la qualità e la concentrazione di tutto il gruppo. Le scelte che farò domani sono anche in funzione dell’avversario, la Feralpi Salò pratica un calcio più tecnico e articolato, è meno fisica rispetto per esempio al Padova “. La chiosa finale è riservata alle questioni societarie che potrebbero mettere un po’ di turbativa all’interno del gruppo. “ Finora non ci è mancato niente e lo dico perché questa situazione non deve diventare per noi un alibi – spiega l’allenatore del Vicenza – quello che accade tra le due fazioni ha forse tolto un po’ di attenzione al calcio giocato e questo da un lato non ci dispiace nemmeno. Ribadisco che finora non ci è mancato niente, il nostro punto di riferimento per la società è Marco Franchetto che nei momenti in cui c’era bisogno della sua presenza non è mai mancato “.


Messaggio precedenteVicenza-Feralpi Salò: le probabili formazioni