Pordenone-Vicenza: le pagelle

Articolo pubblicato: 25 novembre 2017 – 13:56 nella cateogoria PRIMO-PIANO, Stagione 2017-18. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Valentini 5 – L’insufficenza scaturisce dall’errore sul secondo gol del Pordenone in cui è mal piazzato e resta immobile ad osservare il pallone, non certo imprendibile, che entra in rete

Bianchi 5,5 – Primo tempo di sofferenza sulle avanzate di De Agostini, ma una ripresa positiva in cui serve anche l’assist per il gol di Comi

Malomo 5,5 – Non giocava da quasi due mesi e si vede che non è al top. Nel terzo gol del Pordenone Magnaghi salta da solo ma le responsabilità sembrano più del compagno di reparto

Milesi 5 – Vedi sopra. Nelle ultime partite è in calo di condizione e di rendimento e anche a Pordenone commette errori che finora non aveva mai mostrato

Beruatto 4 – I primi due gol nascono da due suoi evidenti errori. Fino all’intervallo non ne azzecca una tanto che la sostituzione sembrava inevitabile. Zanini non lo toglie forse per non dargli una ulteriore mazzata a livello psicologico, e nella ripresa va meglio. Ma la prova resta gravemente insufficiente

De Giorgio 5,5 – Nullo (come la squadra) nel primo tempo, suona la carica dalla sua parte nella ripresa

Salifu 5 –  Tocca tanti palloni, e in molte situazioni sbaglia e pasticcia troppo (dall’84’ Alimi s.v. – il tempo per una palla persa e per un fallo da ammonizione)

Romizi 6 – Avesse vicino un compagno di valore anche le sue prestazioni ne trarrebbero giovamento. Il suo comunque lo fa sempre, stavolta colpendo anche un palo a portiere avversario battuto

Giacomelli 5,5 – Impegno e voglia di fare non in discussione, però la prestazione non è quella che serve in questo momento di grave difficoltà (dal 77′  Ferrari s.v. –  entra per cercare di trovare il gol del 3 a 3 ma non riesce ad incidere)

Giusti 5,5 – Nel primo tempo si vede poco, ha la palla del vantaggio ma la spreca. E’ incolpevole protagonista di una vicenda incresciosa in cui passa da un periodo in cui a Isola Vicentina era quasi fuori dal progetto, a titolare su indicazione di quella che potrebbe essere a breve la nuova proprietà. Paga, senza colpe, una situazione assurda (dal 46′ st. Lanini 6,5 –  entra e cambia la partita. Segna un gran gol travolto dagli abbracci dei compagni che sapevano bene quanto era accaduto giovedì)

Comi 6,5 – Combatte, lotta e segna ancora. Purtroppo non basta ma non  certo colpa sua

Zanini 6 – La squadra sbaglia il primo tempo, ma ha una grande reazione nella ripresa purtroppo vanificata dal gol del 3 a 2 del Pordenone. Sceglie bene il modulo con due mediani, ma è indifendibile nella gestione di Giusti.


Messaggio precedenteTFN: -1 al Santarcangelo