Gubbio-Vicenza: le pagelle

Articolo pubblicato: 23 dicembre 2017 – 16:31 nella cateogoria PRIMO-PIANO, Stagione 2017-18. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Valentini 6 – Non è esente dal commettere un paio di sbavature in uscita, e non sembra sicuro come al solito, ma arriva alla sufficienza pur stiracchiata

Malomo 6,5 – La sua prestazione è tutta grinta e voglia di non alzare bandiera bianca. Contribuisce alla rimonata con le sgroppate sulla fascia destra

Crescenzi 6 – Gli attaccanti del Gubbio creano poco anche grazie alla sua prestazione attenta

Milesi 6 – Vedi sopra. E’ anche abbastanza preciso nell’impostazione della manovra che spesso parte dal suo piede

Giraudo 6 – Soffre in fase difensiva, ma è bravo quando attacca. Mette in area parecchi cross che gli attaccanti del Vicenza non sfruttano a dovere

Romizi 6,5 – Non molla mai, corre, contrasta e gioca tanti palloni spesso con profitto. Altra prova tutto cuore

Alimi 6,5 – Conferma di essere in crescendo di forma lottando e correndo per tutta la gara. Sbaglia al 45′ un controllo che poteva portarlo al tiro ma è uno dei pochi errori della gara

De Giorgio 6,5 – Di esempio per come lotta, e dimostra di non voler perdere la partita. Suo il cross pennellato per la testa di Lanini che vale l’1 a 1

Tassi 5,5 –  Commette una grave ingenuità nell’occasione del rigore a favore del Gubbio e poi fa fatica a riprendersi. Prestazione opaca, si consegna alla sostituzione (dal 19′ s.t. Di Molfetta 6 – allarga il gioco del Vicenza posizionandosi sulla corsia di destra dove la squadra di Zanini sfonda)

Giacomelli 6,5 – Bella la sua semirovesciata che Volpe devia in angolo, e positiva la sua gara in cui è sempre nel vivo del gioco  (dal 29′ s.t. Giusti 6 – ha un buon pallone appena entrato e forse Lanini opotrebbe servirlo all’87’ quando è solo davanti alla porta vuota ma il compagno non lo vede)

Lanini 6,5 – Si riscatta nella ripresa dopo un tempo tempo abulico in cui sbaglia anche un gol fatto. Poi segna di testa il gol dell’1 a 1 e viene il magoine pensando che potrebbe essere l’ultimo della gloriosa storia del Vicenza

Zanini 6,5 – Tra mille difficoltà la sua squadra gioca una delle migliori partite lontano dal “Menti”. Per lui e Ginone Sterchele sono giorni difficili ma che sono stati gestiti bene da entrambi anche grazie alla professionalità dei giocatori biancorossi.


Messaggio precedenteLe Prime Uve: "Chi ben comincia..."