Solo Lanini si chiama fuori, il resto del gruppo pronto a restare

Articolo pubblicato: 15 gennaio 2018 – 22:13 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Accolta la richiesta della Procura, questa mattina il Tribunale ha nominato amministratore pro tempore il commercialista Nerio De Bortoli che in passato ha seguito in prima persona il fallimento del Venezia calcio. De Bortoli, che giovedì prossimo sarà molto probabilmente nominato curatore fallimentare, oggi pomeriggio si è subito presentato al centro tecnico “ Piermario Morosini” di Isola Vicentina e ha incontrato il direttore sportivo Moreno Zocchi, il tecnico Nicola Zanini e tutti i giocatori biancorossi. Del colloquio intercorso poco o nulla è trapelato considerato che tutti i tesserati del Vicenza calcio sono in silenzio stampa, ma pare che i calciatori biancorossi siano stati positivamente colpiti dal confronto con De Bortoli tanto che, da quanto è trapelato, la squadra, qualora l’attuale amministratore giovedì venga nominato curatore del fallimento del club e l’attuale amministratore unico Fabio Sanfilippo venisse esautorato, è pronta a giocare sabato a Teramo. Non solo, ma l’aspetto più importante è che anche i giocatori che hanno firmato la richiesta di svincolo (pare siano undici n.d.r.) non escludono di poter ritirare la richiesta (lo possono fare pagando una penale di 700 euro n.d.r.) per restare in biancorosso con lo scopo di centrare una salvezza sul campo che è obiettivo importantissimo per il futuro del Vicenza. Ad oggi l’unico che sicuramente non resterà in biancorosso è Eric Lanini che oggi non si è presentato all’allenamento e ha chiesto al direttore sportivo Moreno Zocchi di essere ceduto. Anche Alex Valentini che ha già raggiunto un accordo di massima con l’Ascoli, potrebbe ripensarci e restare a Vicenza, mentre diversa è la posizione di Gianmario Comi e di quei giocatori che hanno un ingaggio sopra la media e potrebbero essere ceduti er ridurre il monte ingaggi e ridurre di cosneguenza i costi. Il mercato del club berico, che per ovvi motivi sarà più in uscita che in entrata, di fatto comincerà solo dopo la nomina ufficiale del curatore fallimentare, e avrà una unica regola certa, ossia quella che nel caso ci sia la possibilità di perfezionare un acquisto prima deve essere conclusa una cessione con importo più alto rispetto all’entrata.


Messaggio precedenteGiudice sportivo: 4 squalificati nel girone B di serie C