La presentazione del L.R. Vicenza Virtus 2018/2019

Articolo pubblicato: 11 settembre 2018 – 19:50 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giovanni Barcaro

Dal cuore di Vicenza per arrivare al cuore dei tifosi biancorossi. Così ha deciso di presentarsi il L.R. Vicenza Virtus 2018/2019. L’incontro con i sostenitori e tutta la città avviene dalle 20 in Piazza dei Signori con un evento in cui saranno presenti anche le squadre giovanili. Biancorossi.net seguirà la serata con la diretta web e le immagini pubblicate sui canali social (Facebook, Twitter, Instagram) e con i video in serata su YouTube.

ore 19:45 questa sera sarà presente anche il patron Renzo Rosso come annunciato proprio da mister Diesel sui social

ore 19:50 a dieci minuti dall’inizio della presentazione, la piazza non risulta essere particolarmente gremita. Ad ogni modo i preparativi sembrano andare per le lunghe dando modo ad altri tifosi di raggiungere la Basilica

ore 20:05 a pochi istanti dall’inizio dell’evento la piazza inizia a riempirsi anche grazie a una rappresentanza della curva Sud con i loro striscioni e le bandiere

ore 20:15 Renzo Rosso prende posto nell’area hospitality dedicata a chi dovrà intervenire nel corso della serata e ai numerosi giornalisti presenti

ore 20:17 inizia la presentazione del L.R. Vicenza Virtus 2018/2019 con un video introduttivo con protagonisti alcuni giocatori significativi del club a passeggio per i principali luoghi della città. A seguire – nella serata condotta da Sara Pinna e Andrea Ceroni di TvA Vicenza – i ringraziamenti di rito agli sponsor mentre per le istituzioni gli onori di casa sono riservati al sindaco di Vicenza Francesco Rucco

ore 20:24 il sindaco Francesco Rucco: “Vicenza ha atteso per anni l’arrivo di una società e di un progetto serio. Ora ci sono le premesse per qualcosa di importante. Sarà fondamentale la risposta del tessuto imprenditoriale”

ore 20:29: il direttore generale Paolo Bedin: “L’idea è avere una squadra che sia un modello nuovo, non solo della città bensì di tutto il territorio. Questa società ha bisogno delle istituzioni, delle forze imprenditoriali e delle associazioni del territorio. Bisogna condividere il rischio per avere ambizioni e obiettivi più alti. I tifosi hanno dimostrato grande affetto e senso di appartenenza con la risposta in termini di abbonamenti. Ringrazio per il supporto anche a nome di Stefano Rosso (non presente). Gli operai sono al lavoro al Menti per sistemare dal punto strutturale e visivo la casa del Lane. La partita dovrà essere una festa a 360 gradi”

ore 20:34 si passa alle giovanili capitanate da Nicolin e al femminile con i ragazzi della Berretti di Belardinelli e Rondon presentati direttamente sulla loggia della Basilica. Insieme a loro anche i ragazzi dell’Under 17, Under 16 e Under 15 con i relativi staff. Trattandosi di un doppio settore giovanile viene presentata anche la Next Gen, la squadra Under 14 allenata da Alberto Fanton che giocherà a Bassano

ore 20:40 è il turno del direttore sportivo Werner Seeber: “Sette giocatori della prima squadra sono nati nel vicentino. Settimanalmente ci sono giocatori della Berretti che si aggregano alla prima squadra per un aiuto reciproco. La squadra non è ancora giudicabile, aspettiamo l’inizio del campionato per dare giudizi. Noi siamo qui per vincere

ore 20:45 inizia la presentazione della prima squadra con i giocatori che divisi per reparto e in ordine alfabetico salgono sul palco. Tra i difensori crescono gli applausi per Davide Bianchi (uno dei pochi superstiti dalla scorsa stagione), i vicentini di nascita Andrea Bonetto e Filippo Stevanin, oltre al “ritorno” di Andrea Mantovani

ore 20:47 è la volta dei centrocampisti: acclamati soprattutto De Falco e i tre vicentini Parolin, Zarpellon e Zonta

ore 20:48 tra gli attaccanti è uno scroscio d’applausi per Arma, ma Giacomelli alza ancor più i decibel con un boato di Piazza dei Signori. Apprezzati anche il bomber di inizio stagione Maistrello e il vicentino Tronco

ore 20:49 ultimo a raggiungere i compagni capitan Bizzotto. I sostenitori biancorossi intonano il coro “Lanerossi alè”

ore 20:50 capitan Nicola Bizzotto: “Siamo sicuri che i tifosi ci sosterranno fin dalla prima partita. Abbiamo potuto sentire fin dal ritiro l’entusiasmo dei nostri sostenitori, che ci dà una grande carica per cominciare bene in Serie C. L’emozione è tanta: sono vicentino e per me è una responsabilità in più ma daremo il massimo per onorare la maglia. Il gruppo lavoro molto e sodo. Ci siamo integrati bene e ora non ci resta che giocare.

ore 20:53 viene presentato lo staff a partire dall’allenatore in seconda Moreno Greco, ai preparatori dei portieri Moreno Zuccher e Carlo Caporello, passando poi per il preparatore atletico Alessandro Dal Monte e al neo team manager Andrea Basso. Nello staff sanitario i medici Diego Ave e Luigi Battistella insieme ai fisioterapisti Felice Zuin e Giacomo Toniolo e all’infermiere Massimo Toniolo

ore 20:55 è il turno di mister Giovanni Colella: “Abbiamo voglia di giocare e non vediamo l’ora di iniziare il campionato. Chi assiste agli allenamenti vede con quanto impegno lavora il gruppo perché sono professionisti e hanno voglia di giocare. I tifosi? Tanta roba. Chiunque lavori nel mondo del calcio sogna una serata così. Noi siamo convinti di essere una buona squadra, siamo consci che siamo gli ultimi arrivati ma abbiamo fiducia nel nostro lavoro e nel pubblico”.

ore 21:00 alla salita sul palco del patron Renzo Rosso risuona l’eco dei cori per tutta la piazza

ore 21:03 Renzo Rosso: “Abbiamo bisogno di voi, del vostro calore e del vostro supporto: siete incredibili. Sono stati mesi duri e abbiamo mangiato tanta merda. Abbiamo trovato un Menti a pezzi, c’è molto da fare su tutti i fronti. Mi sto dedicando a pieno alla questione. Ci sono dei parassiti che vogliono sfruttare il nome per chissà quali scopi (nel frattempo si alzano i cori contro la vecchia proprietà). Ci sono ex giocatori che stanno tentando di estorcere denaro per vie legali, lotteremo perché questa gente non ha senso che sia ancora associata ai nostri colori. La mia visione è di mettere insieme, essere uno di voi e fare da tramite per costruire assieme industriali e associazioni perché più persone mettiamo insieme e più grandi possiamo diventare. Vorrei arrivare ad avere un insieme di imprenditori vicentini che collaborano nel decidere la strategia per minimizzare gli errori. Voglio costruire una società che sia un simbolo, una cosa individuata e copiata in tutto il mondo per il suo modo di fare calcio. Ci saranno sorprese già alla prima partita casalinga. Sarà una società basata sul settore giovanile. Vogliamo arrivare ad avere campioni vicentini in Serie A, lavorare sui giovani vicentini per costruire i campioni di domani. Il mercato? Non abbiamo comprato tanto per comprare ma siamo partiti da uno zoccolo duro con il quale potevamo vincere i playoff e abbiamo selezionato le persone, non i nomi non andando a prendere mercenari. Abbiamo valutato l’aspetto umano per costruire un team”.

ore 21:11 il lungo discorso del patron biancorosso viene spesso interrotto da cori (al “Portaci in Europa” la risposta di Rosso è stato un “Ghe provemo”) e applausi anche per la squadra e lo staff

ore 21:13 dopo le parole di Renzo Rosso si chiude la presentazione del L.R. Vicenza Virtus 2018/2019


Messaggio precedenteSerie C: L.R. Vicenza Virtus nel girone B