Imolese-L.R. Vicenza: le pagelle

Articolo pubblicato: 5 novembre 2018 – 10:30 nella cateogoria PRIMO-PIANO, Stagione 2018-19. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Grandi 6.5 – Incolpevole nei gol subiti, è bravo nel respingere il rigore all’ex biancorosso Lanini e tenere aperta la gara. Purtroppo non è bastato ma la sua prestazione è positiva

Andreoni 6 – Non è stata la sua serata migliore, ma sulla sua corsia difende e attacca con risultati sufficienti. Esce per infortunio con la speranza che non sia nulla di grave  (dal 50′ Bonetto 6  – l’infortunio di Andreoni costringe mister Colella ad impiegarlo da terzino. Svolge bene la  fase difensiva ma quando si tratta di attaccare non ha le caratteristiche di Andreoni)

Bizzotto 6.5 – E’ un baluardo nel primo tempo in cui la squadra di mister Colella lascia la supremazia del gioco agli avversari. Mette diverse pezze in parecchie situazioni pericolose e sfiora ancora il gol che l’ex Bassano Virtus Rossi gli nega con una grande parata. Conferma di attraversare un ottimo momento di forma e sarebbe da 7 senza il fallo da rigore su Lanini

Mantovani 5 – Sul voto pesa l’errore da cui nasce il secondo gol dell’Imolese. Fino a quel momento la sua partita era stata positiva

Stevanin 5.5 – Gara in cui  non eccelle né in fase difensiva né quando si tratta di attaccare. Soffre le volate di Garattoni e a volte non si intende con Giacomelli sprecando un paio di buone opportunità

Nicolò Bianchi 5.5 – Solita generosità ma nel primo tempo soffre il giro palla degli avversari. Meglio nella ripresa ma l’impressione è che dopo un avvio di campionato a mille ora abbia bisogno di rifiatare (dal 74′ Zarpellon s.v. – prova a dare ordine alla manovra biancorossa senza risultati particolari)

De Falco 5 – E’ il giocatore che dovrebbe prendere per mano la squadra e dettare i tempi del gioco. A Imola si vede poco nel primo tempo e nella ripresa si limita al compitino

Zonta 5.5 – Impegno e determinazione non sono in discussione ma la sua è una partita tutta in salita (dal 54′ Laurenti 6 – entra per attaccare sulla fascia destra orfana di Andreoni. Lo fa con buon piglio risultando pericoloso in più occasioni. Sulla traversa colpita la fortuna non lo aiuta)

 Curcio 5 – Da lui ci si aspetta di più. Gara anonima, senza guizzi e giocate degne di nota

Giacomelli 6.5 – Segna un gran gol su punizione confermando la confidenza con il gol. Da sinistra mette in area tanti palloni senza che i compagni riescano a finalizzare. L’ultimo ad arrendersi

Maistrello 5 – Ha un paio di buoni palloni che non sfrutta al meglio. Troppo poco per chi di ruolo fa il centravanti (dal 74′ Tronco s.v. –  un paio di volate e poco altro)

Colella 5.5 – Per la terza partita di fila la squadra cicca il primo tempo e in questa categoria rimontare è sempre difficile qualunque sia l’avversario. Contro la Fermana l’espulsione di Arma aveva complicato una gara già in salita considerato il vantaggio dei marchigiani, mentre con la Virtus Vecomp Verona l’uno, due firmato da Lavagnoli e Grandolfo aveva messo in risalto il calo dei biancorossi dopo il vantaggio ottenuto. A Imola nella prima frazione la squadra di casa ha gestito il match per poi andare in chiara difficoltà quando Giacomelli e compagni hanno giocato come sanno. Regalare un tempo agli avversari in questa categoria non è da ripetersi ma considerato il carattere e la tigna di questo gruppo non dubitiamo che saprà fare tesoro degli errori commessi e ripartire già domenica contro la Sambenedettese.


Messaggio precedenteVerso L.R. Vicenza-Sambenedettese: i biglietti