Il mercato del girone B: girandola di attaccanti (specie a Monza)

Articolo pubblicato: 11 Gennaio 2019 – 07:59 nella cateogoria Mercato. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Giovanni Barcaro

Alle porte girevoli della Serie C stanno transitando soprattutto gli attaccanti. Sono loro infatti i principali protagonisti dei primi giorni del calciomercato. Su tutti Ettore Marchi – il “capitano” (così salutato dal Gubbio) – si è legato al Monza. Insieme a Brighenti, ex centravanti  della Cremonese che il club biancorosso ha inseguito a lungo in estate, Marchi formerà una coppia molto quotata che i biancorossi affronteranno a febbraio quando saranno di scena a Monza.

Proprio la società lombarda è stata finora la regina del mercato, visto le operazioni concluse nei primi giorni di contrattazioni. Dopo cinque anni di Cittadella ha raggiunto la squadra di Berlusconi anche Scaglia. Insieme a lui, come detto, Brighenti dalla Cremonese (percorso inverso per Rapisarda), Chiricò dal Lecce e Fossati dal Verona. Per far spazio ai nuovi, i brianzoli hanno dovuto sfoltire la rosa con Cori, che è stato girato in prestito all’Albinoleffe, mentre con la stessa formula Jefferson è finito alla Giana Erminio. In uscita anche l’ex capitano Guidetti che è stato ingaggiato (contratto di un anno e mezzo) dalla Feralpisalò. I leoni del Garda hanno poi piazzato un altro colpo: si tratta dell’ex biancorosso Maiorino, in prestito dal Livorno.

Piccioni ha lasciato il Teramo per legarsi fino a giugno con il Rimini, Giorico è stato girato in prestito dal Carpi alla Virtus Verona, la Ternana ha ingaggiato il centrocampista ex di Virtus Lanciano, Avellino e Pro Vercelli, Paghera, mentre Costantino dopo 25 gol in una stagione e mezza con il Sudtirol è stato acquistato dalla Triestina, che in volata ha avuto la meglio sul Teramo.

 


Messaggio precedenteSerena: "Settimana di carichi, l'amichevole di domani sarà una semplice sgambata"