L.R. Vicenza-Pordenone: le pagelle

Articolo pubblicato: 10 Febbraio 2019 – 10:20 nella cateogoria PRIMO-PIANO, Stagione 2018-19. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Redazione

Grandi 6 – Incolpevole sul colpo di testa di Candellone. Per il resto deve svolgere solo l’ordinaria amministrazione e lo fa con precisione

Davide Bianchi 6.5 – Altra partita positiva in cui spinge e difende con efficacia

Pasini 6 – Concede poco agli avanti del Pordenone usando spesso l’arma dell’anticipo

Bizzotto 6 – Partita positiva che lo vede protagonista di un bel duello con Candellone. Nessuna responsabilità sull’azione del gol subito visto che lui era a uomo su De Agostini

Martin 6 – Suo il cross per il colpo di testa di Guerra che finisce sul palo. Qualche errore di misura in una gara in cui sulla sua fascia spinge con apprezzabile continuità

Nicolò Bianchi 6 – In una partita molto tattica a volte perde la posizione. Meno incisivo e tonico del solito (dal 64’ Zonta 6 – I primi minuti li gioca da mediano centrale, poi da interno. Positivo in entrambi i ruoli)

Bovo 6 – Si posiziona davanti alla difesa e la sua esperienza si fa sentire. Gravita nella zona di Berrettoni che limita con intelligenza (dal 77′ Zarpellon 6 – Il tecnico lo inserisce puntando sulla sue doti  tecniche. Lui mette in campo il piglio giusto)

Cinelli 6 – L’ottima intesa con Giacomelli li porta a mettere spesso in difficoltà il Pordenone. Nel finire di primo tempo Giacomelli lo pesca bene in area ma lui calcia male e spreca l’occasione  (dall’82′ Pontisso 6 – Si posiziona da mediano centrale e suona la carica. Porta freschezza e vivacità)

Guerra 6 – Colpisce di testa un palo e in quel caso la fortuna si gira dall’altra parte. Si vede poco, ma quando ha la palla riesce sempre ad essere pericoloso (dal 77′ Curcio 6.5 – Per arrivare al pareggio serviva un’invenzione e quella punizione (che si è guadagnato) battuta a sorpresa è stata decisiva. Gioca poco più di un quarto d’ora ma incide nel risultato)

Giacomelli 7 – Ci mette lo zampino in tutte le azioni pericolose costruite dalla squadra. Gli manca solo il gol, ma la sua partita è ugualmente importante

Arma 6 –  Non è stata la sua partita come i tifosi biancorossi si auguravano. I difensori del Pordenone lo fermano con le buone e (spesso) con le cattive (dall’82′ Maistrello 6.5 – Entra e segna il gol del pareggio. Dopo le due reti realizzate a Salò la conferma di un momento magico)

Serena 6.5 – La squadra gioca alla pari con il Pordenone. Dopo il gol subito è bravo ad azzeccare i cambi giusti che portano al meritato pareggio.


Messaggio precedenteVerso Monza-L.R. Vicenza, arbitra Bitonti