Dopo AlbinoLeffe-L.R. Vicenza: le interviste ai protagonisti

Articolo pubblicato: 5 Maggio 2019 – 17:11 nella cateogoria News, PRIMO-PIANO. Puoi rimanere aggiornato tramite il feed RSS 2.0.
Questo post è stato scritto da Matteo Pavan

Si è da poco conclusa la sfida tra AlbinoLeffe e Vicenza, che ha chiuso la regular season. I biancorossi sono risultati vincenti all’ultimo respiro grazie al gol di Bizzotto su punizione di Giacomelli, mantenendo quindi l’ottavo posto in classifica. Queste le parole dei protagonisti del match rilasciate nella sala stampa dello stadio di Bergamo dove oltre a biancorossi.net erano presenti gli inviati del giornale di Vicenza:

Marcolini: 24 punti in 12 partite, un bottino importante. Potevamo puntare ai playoff ma le assenze ci hanno falcidiato. Sono comunque soddisfatto di quello che hanno proposto i ragazzi. La squadra ha messo in difficoltà il Vicenza, è stata una sfida equilibrata decisa da un episodio furbo alla fine. A noi non cambiava niente, sarebbe stato comunque bello concludere con un pareggio invece che una sconfitta. Noi avevamo in mano la possibilità di provarci fino in fondo, non potevamo attaccare all’arma bianca, dovevamo tenere la partita in equilibrio e provare la stoccata. Se avessimo vinto saremmo ai playoff compatibilmente col Monza. Loro sono stati bravi a risolverla nel finale, noi un po’ meno a difendere questo pareggio. I playoff sono un campionato a parte, vedo bene il Vicenza: sono una buona squadra con un buon allenatore. Chiaramente i playoff hanno l’imprevisto dietro l’angolo. Il Vicenza arriva un po’ dietro ma potrebbe essere la sorpresa.

Colella: Direi che tutti gli obiettivi stagionali sono stati centrati nonostante le difficoltà. Chi ha già vissuto i playoff sa quanto queste partite siano completamente diverse da quanto visto fino ad ora. Vanno avanti quelli che reggono dal punto di vista fisico e mentale. Tronco non ha problemi gravi, sono tutti a disposizione. Non era semplice pensare con lucidità due mesi fa e programmare il da farsi, noi lo abbiamo fatto bene e abbiamo chiuso in crescita di risultati e condizione. Meglio di così non potevamo presentarci ai playoff, ovvio che non basti: ci vuole quel qualcosa in più che hanno le grandi squadre. Chiunque voglia fare un giro a Capovilla può vedere come si allenino con grande impegno: i ragazzi non hanno mai mollato un cm anche sulle cose faticose, hanno lavorato come asini e meritano di essere arrivati fin qui. Giocare in casa avendo due risultati su tre sarebbe un grandissimo vantaggio. Noi ce l’abbiamo messa tutta, ora possiamo solo aspettare.

Bizzotto: Se non avessi toccato la palla non sarebbe mai entrata. Sono contento perché dovevamo dare continuità alla vittoria casalinga e per provare a giocare i playoff nella migliore posizione possibile. Il gol nei minuti finali dà entusiasmo e autostima in vista della post season, ragioneremo partita dopo partita: noi ci siamo per giocarci le nostre carte, non per allungare la stagione. Vogliamo essere protagonisti collettivamente, gli obiettivi individuali vengono in secondo piano in questo momento. Non abbiamo creato molto nel primo tempo, però ci sta perché loro non avevano nulla da perdere e giocavano per l’ambizione di poter puntare ai playoff. Da adesso in poi è importante l’equilibrio, noi abbiamo subito qualche ripartenza di troppo in passato e piuttosto che scoprirsi è meglio stare coperti e subire meno come abbiamo fatto oggi. Teniamo alto l’entusiasmo e da Martedì torniamo a pedalare. Ovviamente speriamo di giocare al Menti dopo esserci sbloccati: poter giocare davanti ai nostri tifosi nei playoff potrà essere spettacolare. Il nostro l’abbiamo fatto, ora tocca al Monza. E’ stata una stagione difficile, ma vogliamo essere protagonisti: il gol alla fine dimostra che questa squadra non molla e l’atteggiamento fa la differenza nei playoff.

Grandi: Il gol nel finale una grande gioia, ci abbiamo creduto sempre e siamo stati premiati. Vediamo il risultato di Mercoledì e speriamo di giocare in casa. Siamo stati molto intelligenti a non scoprirci contro una squadra ordinata in difesa come l’AlbinoLeffe, se fossero passati in vantaggio sarebbe stata dura. Con attenzione l’abbiamo sbloccata con un calcio piazzato, ma prima avevamo creato più di qualche occasione per sbloccarla. Noi abbiamo sempre lo stesso atteggiamento e seguiamo il mister per giocarcela fino in fondo. Se ci sarà bisogno di parare rigori sarò pronto, ma intanto pensiamo a domenica prossima.

 


Messaggio precedenteIl L.R. Vicenza chiude all'ottavo posto: i possibili scenari playoff