Bedin: “Il tifoso può star tranquillo, faremo una squadra per salire quanto prima in Serie B”

0
0

Paolo Bedin, all’indomani del pareggio che ha sancito la fine del cammino dei biancorossi nei playoff, non ha nascosto il suo rammarico ai microfoni di Tva: “C’è delusione e rabbia, eravamo convinti di fare dei buoni playoff. I ragazzi ci credevano, anche perché è stata una partita condizionata dalle condizioni meteorologiche. C’è molto rammarico per come è andata”. Il direttore generale del LR Vicenza ha tracciato un bilancio stagionale: “Il bilancio complessivo non è positivo, ci aspettavamo qualcosa di più, con tutti i distinguo per quello che è stato chiamato “anno zero”. È stata una prima tappa e ne faremo tesoro per il futuro”.

Bedin ha poi ringraziato i tanti tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro supporto, spendendo qualche parola di rassicurazione in vista delle prossime stagioni: “È passata una notte per metabolizzare quello che è successo, come tanti nostri tifosi avranno fatto. Vorrei ringraziarli per esserci sempre stati, per la fiducia in estate, per essere sempre stati in 9000 allo stadio e per esserci stati anche ieri. Vorrei tranquillizzarli, il progetto ci porterà lontano, non ci sono mai certezze ma il tifoso può star tranquillo. La programmazione è continua, indipendentemente dall’esito della stagione. C’è una riflessione sulla parte tecnica, un ds con cui parleremo e novità di cui vi renderemo nota a breve. Dobbiamo puntare a salire di categoria da subito, si costruirà una squadra coerente col progetto, con le aspirazioni e con le aspettative per salire quanto prima in Serie B”.