Ultima giornata del girone di andata e primo pareggio in trasferta per i biancorossi di mister Maran. L’1-1 con l’Empoli consente ad Abbruscato e compagni di virare la boa di metà campionato a 30 punti, bottino di tutto rispetto (9 di vantaggio sui playout, a 2 dalla soglia playoff). Partita dai due volti quella del “Castellani”. Primo tempo alla camomilla, ritmi blandi e due sole occasione, una per parte, tanto nitide quanto casuali. Russo e Handanovic fanno buona guardia su Vinci e Abbruscato. Secondo tempo più scoppiettante. Empoli in vantaggio presto con Moro, proprio nel momento in cui la truppa berica sembra prendere in mano le redini dell’incontro, grazie ad un maggior dinamismo e alla qualità degli esterni Di Matteo e Gavazzi (sempre più a loro agio nel ruolo a tutta fascia). In un minuto, poi (dal 14′ al 15′) si passa dal possibile raddoppio empolese (Tonelli spreca di testa) al pareggio vicentino, con il solito condor Abbruscato bravo a finalizzare un’ottima iniziativa di Misuraca. Da lì in avanti quasi solo Vicenza, che recrimina a più riprese nei confronti dell’arbitro Nasca. L’uomo della “doppia espulsione” di Ferri dello scorso anno a Modena, in effetti, si dimostra inadatto alla serie cadetta, infilando errori grossolani in serie. Due fanno molto male ai biancorossi: evidente rigore negato a Misuraca e fantascientifica espulsione di Gavazzi, ammonito per un mani involontario, seguito ad una caduta. Un altro riporta la parità numerica ad una manciata di minuti dalla fine (espulsione frettolosa di Cesaretti). Tirando le somme, buon pari sia per i toscani, al primo risultato positivo dopo cinque sconfitte consecutive, che per i berici, che recriminano sulle decisioni arbitrali, ma possono rallegrarsi per una prestazione in linea con le ultime uscite targate 2010.            

PRIMO TEMPO

9′ La prima occasione è biancorossa. Rossi riceve palla sulla trequarti. Avanza ed esplode il destro, palla alta di millimetri sulla traversa della porta difesa da Handanovic

22′ Abbruscato, pescato in posizione di ala destra, lavora un buon pallone e crossa di sinistro. Dalla parte opposta Di Matteo supera Vinci sullo slancio, ma poi incespica e commette fallo di mano. Nulla di fatto

25′ ottima iniziativa di Tonucci, che conquista palla a centrocampo e scende fin sul fondo. Il suo traversone basso, però, è a metà strada tra Misuraca ed Abbruscato e l’azione sfuma

33′ punizione dalla trequarti per la formazione toscana. Pallone in area, Tonucci di testa anticipa Coralli. Si alza un campanile, sul quale è comoda l’uscita di Russo

36′ occasionissima per l’Empoli. Vinci si incunea in area biancorossa, uno-due con Coralli, che lo mette solo davanti a Russo. Diagonale da due passi del laterale toscano e grande risposta di piede dell’estremo berico

44′ clamorosa doppia occasione sui piedi di Abbruscato. Un lancio lungo lo mette solo davanti ad Handanovic, che respinge il primo tentativo di pallonetto, poi la difesa anticipa l’ex-torinista prima del tap-in vincente

SECONDO TEMPO

2′ batti e ribatti al limite dell’area empolese, sulla palla si avventa Botta, che di sinistro prova il rasoterra, fuori di pochissimo

6′ Gavazzi dalla destra crossa in mezzo, dove Abbruscato trova la semirovesciata. Gran riflesso di Handanovic, che devia in angolo

8′ GOL DELL’EMPOLI. Brutta palla persa dal Vicenza sulla trequarti, l’Empoli recupera palla. Sul lancio per Moro i biancorossi non riescono a far scattare la trappola del fuorigioco, così il centrocampista toscano si presenta davanti a Russo e lo fredda sul tentativo di uscita

11′ gran giocata di Di Matteo sulla sinistra del fronte d’attacco biancorosso. Rasoterra in area, velo di Misuraca, dal dischetto il sinistro di Soligo manda palla alle stelle  

14′ su angolo da sinistra di Coralli, la difesa berica lascia inspiegabilmente libero Tonelli. Torsione di testa del centrale toscano, palla di poco a lato

15′ GOL DEL VICENZA. Straordinaria giocata di Misuraca, che sul vertice destro dell’area supera Soriano, mette il diagonale in mezzo. Abbruscato prende il tempo ai difensori empolesi e insacca

18′ proteste biancorosse per un atterramento in area di Misuraca, pronto a calciare a rete, ad opera di Gorzegno. Per Nasca tutto regolare

23′ altro splendido pallone messo in mezzo da Di Matteo da sinistra. Sul secondo palo, da pochi passi ma da posizione defilata, Gavazzi prova la girata vincente, Handanovic chiude bene lo specchio e mette in angolo

25′ follia del recidivo Nasca. Gavazzi scivola manovrando sulla destra, vicino alla bandierina del calcio d’angolo. Cadendo tocca la palla con il braccio, la giacchetta nera lo ammonisce e di conseguenza lo espelle, per doppio giallo

35′ ancora Nasca protagonista. Dimentica un fuorigioco di Saponara, consentendo all’Empoli una nuova azione d’attacco. Cesaretti si infila nel cuore dell’area biancorossa e a contatto con Russo si lascia cadere. In maniera talmente evidente e maldestra che il fischietto di Bari non può evitare di sventolargli il cartellino giallo per simulazione sotto il naso

39′ Nasca pareggia i conti. Cesaretti, reo di un fallo veniale, viene ammonito per la seconda volta in 4′. Anche lui finisce anzitempo negli spogliatoi.

45’+4′ In dieci contro dieci le squadre non riescono più a farsi del male. Dopo 4 minuti di recupero il pessimo Nasca fischia la fine.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui