Vigilia di campionato per la Serie B ConTe.it con la seconda giornata ormai alle porte. Si comincia con la gara del Rigamonti alle 18 sabato e si continua, lo stesso giorno, con Cittadella-Ternana e Perugia Bari alle 20.30. Domenica tutte le altre gare con l’anticipo delle 17,30 a Chiavari tra Virtus Entella ed Avellino. Verona, Carpi e Frosinone cercano conferme mentre il Benevento ed il Cittadella puntano a confermarsi ed a stupire.

Sabato ore 18

Brescia-Frosinone (Stadio Rigamonti) – La seconda giornata della Serie B ConTe.it si apre con la sfida tra le rondinelle e i ciociari. Tra i padroni di casa non ci sarà Calabresi che è impegnato con la nazionale Under 21 mentre dovrebbe essere regolarmente al suo posto il capitano Caracciolo. Il mercato ha regalato quattro innesti in difesa a Brocchi e si dovrà vedere chi partirà fin dall’inizio tra i nuovi arrivi Bubnjic, Fontanesi, Rossi e Untersee. Da parte sua invece Pasquale Marino dovrà fare a meno dello squalificato Gori e dell’infortunato Brighenti.

Ore 20,30

Perugia-Bari (Stadio Curi) – Uno dei big match di giornata è quello che metterà di fronte il Grifone ai Galletti. Sono quattro gli ex del Bari in questa gara e dovrebbero partire tutti titolari: Belmonte, Chiosa, Dezi e Guberti. Per Roberto Stellone qualche problema a centrocampo: Basha e Ivan sono impegnati rispettivamente con Albania e Slovacchia, inoltre non ci sarà nemmeno Romizi che è stato squalificato dopo il rosso rimediato nell’ultima gara di campionato. Potrebbe giocare titolare Matteo Fedele che torna da un lungo infortunio.

Cittadella-Ternana (Stadio Tombolato) – C’è grande attesa per il Cittadella dopo la bella vittoria nella prima gara della Serie B ConTe.it in casa del Bari. Venturato dovrebbe confermare l’undici vincente in Puglia ma qualche novità potrebbe esserci soprattutto sulla trequarti. Esordio in campionato per la Ternana con Benny Carbone che deciderà solo in extremis gli uomini da impiegare anche se dovrebbe essere il 3-5-1-1 il modulo di riferimento con Falletti a supporto di Avenatti.

Domenica ore 17,30

Virtus Entella-Avellino (Stadio Comunale) – L’anticipo della domenica alle ore 17.30 si gioca allo Stadio Comunale di Chiavari dove si disputa Virtus Entella-Avellino. Tra i padroni di casa tornerà con ogni probabilità tra i titolari Luca Ceccarelli, mentre è possibile che in mezzo al campo ancora una volta vedremo Troiano data l’indisponibilità di Gerli, ancora alle prese con un fastidioso infortunio alla caviglia. Difficile pensare che l’Avellino possa già inserire tra i titolari Matteo Ardemagni, colpo dell’ultimo giorno di calciomercato, anche se l’ipotesi non è da esclutere completamente. Non ci sarà poi Diallo che è stato espulso nella prima giornata e salterà la gara per squalifica. Sono recuperati Jidayi e Paghera mentre rimarrà fuori ancora Gavazzi. Torna invece dal turno di squalifica Gonzalez.

ore 20,30

Salernitana-Verona (Stadio Arechi) – La gara dell’Arechi mette di fronte la Salernitana e il Verona in una gara dall’alto tasso tecnico. In settimana Sannino ha lavorato con molta attenzione per preparare questo match contro la big della cadetteria. Nell’Hellas rimarrà fuori Guglielmelli così come il nuovo acquisto Cherubin che ha svolto solo pochi allenamenti col gruppo e potrebbe comunque partire dalla panchina. Non ci sarà sicuramente invece Palazzi sottoposto a terapie per recuperare da un leggero problema fisso; I granata invece potrebbero lanciare dal primo minuto il neoacquisto Perico anche se Laverone pare favorito.

Carpi-Benevento (Stadio Braglia) – è iniziata benissimo la stagione per Carpi e Benevento, avversarie nel prossimo turno dopo che una settimana fa si entrambe hanno ottenuto i 3 punti vincendo per due a zero contro le rispettive avversarie. Ora c’è da valutare lo stato di forma e ripartire con gli acquisti che sono arrivati dal calciomercato. Per gli ospiti, rimarranno fuori i due nazionali Cragno e Puscas, impegnati con le rispettive selezioni. Castori invece potrebbe dare spazio dal primo minuto al giovane Bifulco, autore di uno dei due gol a Vicenza.

Pisa-Novara (Stadio Castellani) – Sembra essere definitivamente risolta la crisi societaria in Toscana così domenica ci sarà l’esordio dei nerazzurri davanti al proprio pubblico nella sfida contro il Novara, in cerca di riscatto dopo la vittoria sfumata in extremis contro il Trapani nello scorso turno. Rimane in dubbio Tomasz Kupisz che ha svolto con la squadra solo il lavoro con la palla. Fuori probabilmente ci sarà anche Andrea Mantovani che ha fatto differenziato in settimana dopo un leggero fastidio muscolare. È invece troppo presto per Pendfield. Gattuso, tornato alla guida del Pisa in settimana, dovrà verificare lo stato di forma dei suoi e preparare un match in poco tempo. Incertezza quindi sull’undici titolare anche se dovrebbe essere un 4-3-3 il modulo con Peralta e Mannini a sostegno di Lores.

Spal-Vicenza (Stadio Mazza) – Sfida dalla grande tradizione quella dello stadio Mazza dove si rincontrano la Spal e il Vicenza dopo ben 36 anni. Entrambe sono uscite sconfitte nella gara d’esordio e proveranno a trovare i primi punti del loro torneo. Tra i biancorossi non dovrebbero esserci grandi problemi di formazione anche se Lerda potrebbe cambiare qualcosa in formazione con l’esordio dell’ultimo arrivato Zaccardo. Semplici dovrebbe lanciare la coppia Zigoni-Antenucci in avanti.

Latina-Spezia (Stadio Francioni) – Al Francioni il Latina ospita lo Spezia per la seconda giornata della Serie B ConTe.it con il chiaro intento di cancellare in fretta il k.o. di Verona. Anche Mimmo Di Carlo però non è rimasto completamente soddisfatto del pari interno contro la Salernitana all’esordio e chiede ai suoi maggiore concretezza. Tra i liguri hanno svolto differenziato Cisotti e Mastinu che, a meno di clamorose sorprese, rimarranno a casa. Potrebbe fare il suo esordio Granoche. Dall’altra parte Vivarini potrebbe sostituire Acosty con Boakye in attacco al fianco del confermato Paponi.

Trapani-Pro Vercelli (Stadio Provinciale) – Chiude la seconda giornata della Serie B ConTe.it la sfida del Provinciale fra Trapani e Pro Vercelli. I granata vengono dal pareggio di Novara, agguantato in pieno recupero, l’opposto invece è stato fatto dalla Pro che ha agguantato l’Ascoli nel finale di gara. Pochissimi gli indisponibili tanto che entrambi gli allenatori avranno varie alternative e, quindi, l’imbarazzo della scelta

(legab.it)