Le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso, Franco Lerda, alla vigilia della partita Vicenza-Bari, valida per la 3a giornata del campionato Serie B ConTe.it.

Sapevamo che l’inizio non era semplice e il dato di fatto sono gli zero punti in due partite. Le attenuanti lasciano il tempo che trovano, ciò non toglie la cattiva prestazione che abbiamo fatto. Ora abbiamo recuperato energie fisiche e nervose, la squadra sa che deve lavorare molto. Abbiamo rielaborato quello che è successo, abbiamo lavorato sulle cose che non funzionano e siamo pronti per affrontare questa partita già importante, perché dopo due ko abbiamo bisogno di dare un’impronta al nostro campionato. Ci presentiamo ad incontrare una squadra che, al pari delle tre retrocesse, è forte e ha ambizione. Lotterà per i primi posti fino alla fine, ma non per questo noi partiamo timorosi. Ogni partita è una storia a sé. Abbiamo preparato bene il match da un punto di vista tecnico-tattico, sotto l’aspetto della tensione nervosa e quindi siamo pronti. Non carichiamo la squadra di eccessive pressioni. D’Elia e Adejo? Abbiamo recuperato due giocatori importanti, non so però se saranno della partita. Sono contento che si sono allenati tutti e due. Arrivano da un periodo di non attività, per questo avranno bisogno di tempo e di un aiuto da parte dei compagni. Il modulo? Per me fra le cose più importanti è la cosa meno importante. Possiamo iniziare in un modo e finire in un altro. I ragazzi sono allenati e preparati a giocare con tutti i moduli. Raicevic? E’ tornato motivato dalla nazionale, ma sa che deve migliorarsi. Noi abbiamo fiducia in lui e confidiamo nella sua grande forza. Ho parlato con lui e so che ha una grande voglia di scendere in campo. Il Bari? E’ una squadra di primo livello, lotterà fino alla fine per vincere il campionato“.

(vicenzacalcio.com)