La bilancia del campionato era rimasta in equilibrio con una vittoria a testa. Ancora una volta il fattore campo viene violato e il L.R. Vicenza supera gli ottavi di Coppa Italia di Lega Pro grazie alla doppietta di Maistrello e al sigillo di Curcio che stendono la Feralpisalò. Queste le dichiarazioni raccolte dalla sala stampa del Turina dopo Feralpisalò-Vicenza 1-3:

Mister Serena: “L’obiettivo di oggi era solo uno e siamo stati bravi a passare il turno. E’ una coppa importante, non certo un disturbo perché ci dà la possibilità di giocare tutti e arrivare in fondo a un trofeo. La mia scelta di oggi è stata bella precisa: ho messo in campo l’intera gamma e tutti hanno dimostrato il loro valore. Ho 22 ragazzi di movimento e 3 portieri: tutti sono all’altezza per giocare. Pontisso è uscito per crampi ma ha fatto una buona ora abbondante a buon livello, è un ragazzo intelligente che ci sarà utile. Sono contento Maistrello, al di là dei gol per il lavoro che svolge con grande serietà e questo lo porto a farsi sempre trovare pronto. Non è che chi ha giocato oggi ha avuto una chance ma sono tutti titolari, purtroppo ne devo far giocare solo 11. Mi è piaciuto lo spirito di abnegazione e la voglia di arrivare al risultato con grande partecipazione da parte di tutti. Questa vittoria ci dà entusiasmo ma dobbiamo dimenticarla subito perché sabato arriva il Pordenone, meritatamente prima della classe. E’ una partita che si prepara da sola, noi dobbiamo solo pensare a recuperare le energie. Anche quella gara, come tutte, inizierà dallo 0-0. Sono felice che abbiamo recuperato Zarpellon, domani torna Mantovani e giovedì Laurenti: ben venga la possibilità di scelta perché io non boccio nessuno bensì scelgo e penso che questo sia gratificante anche per i giocatori”.

Mister Toscano (allenatore Feralpisalò): “Non credo che abbiamo fatto una cattiva partita. Nel momento migliore nostro abbiamo subito il secondo gol. L’abbiamo riaperta ma poi ci hanno colpito nuovamente. Archiviamo questa partita e ripensiamo al campionato. Non boccio la squadra, ma avremmo potuto fare meglio dal punto di vista tecnico. Siamo stati poco fortunati a non pareggiarla nelle occasioni che abbiamo avuto ma il 3-1 ci ha fatto perdere le speranze. Non so se il primo gol di Maistrello sia colpa del portiere, devo rivederlo. Così come le vittorie sono da mettere alle spalle, anche questa sconfitta è da accantonare”.

Maistrello: “Stasera ci tenevamo a far bene e lo abbiamo dimostrato. E’ una competizione che ci può dare una mano nel cammino per i playoff ed era importante vincere. Sicuramente è bello vincere ma per un attaccante come me segnare rende tutto migliore. Il primo gol è nato da un mezzo schema provato in allenamento insieme a Curcio, bravo lui a mettere quel pallone e io sono stato fortunato nell’uscita del portiere. Il secondo invece è stato frutto di un’azione corale ma altrettanto bella. Ci teniamo a far capire al mister e alla società che anche noi che magari giochiamo meno ci siamo e vogliamo contribuire il più possibile anche in campionato facendoci sempre trovare pronti. Nel mercato invernale ho avuto qualche opportunità ma il mister ha manifestato la volontà di tenermi e adesso voglio ringraziarlo con i fatti per essere rimasto in biancorosso. Spero di continuare in questo cammino”.

Curcio: “Era per noi una partita importante perché la volontà era quella di superare il turno e quindi abbiamo dato il massimo per centrare questo obiettivo. I fatti hanno dimostrato che tutti siamo utili e nessuno indispensabile. Il primo gol di Maistrello è una cosa provata in allenamento e non certo fatta a caso, fortunatamente è riuscito. Nonostante il campo non era in alcune zone perfetto siamo comunque riusciti spesso a uscire palla al piede a fare buone azioni come il secondo gol di Maistrello. Anche se era Coppa Italia noi abbiamo sempre voglia di vincere quindi siamo molto felici di aver compiuto il nostro dovere. La mia è stata una buona partita, mi ricandido per sabato ma sarà il mister a scegliere, io comunque mantengo la concentrazione per poter scendere in campo già sabato contro il Pordenone”.