Nel giro di una settimana il Vicenza è passato dal poker di San Benedetto alla doppia sconfitta interna in coppa e in campionato. Prendono spunto da queste gare le costatazioni dei supporter biancorossi. Vi ricordiamo che potete scrivere a  redazione@biancorossi.net inviandoci le vostre opinioni, i vostri consigli e le vostre domande. La redazione si riserverà il diritto di non pubblicare o censurare testi e parole non ritenuti idonei.

Buongiorno
in merito alla partita con il Monza sono d’accordo che l’arbitro ha diretto male, però se noi avessimo approfittato delle occasioni avute non ci sarebbe storia. Noi sbagliamo troppo. Questo è il problema. La partita forse è stata superiore (almeno per gran parte) anche a quella contro la Sanbenedettese solo che continuiamo a buttar via le occasioni. Manca la qualità.
Saluti
Roberto

Buongiorno,
propongo di giocare la partitella con squadra dilettantistica in settimana all’interno dello stadio per abituarsi agli avversari e al clima stadio Menti. Con tribuna aperta ai tifosi come si faceva qualche anno fa. Sperando così che il Menti diventi di nuovo il nostro fortino.
Sempre forza Lane
Elio Nardi da Caldogno

Per favore, se possible, potete aiutarmi a trovare i tabellini (formazioni, sostituzioni, marcatori, arbitri, minuti etc…) di queste tre partite del Vicenza Calcio della categoria Primavera. Grazie mille per l’attenzione e un caro saluto da Malta.
Coppa Italia Primavera 1985/86
Mercoledì 11 dicembre 1985 (Quarti – Andata)
Torino – Vicenza 0 – 0
1985 o 1986 (Quarti – Ritorno)
Vicenza – Torino 1 – 3
Coppa Italia Primavera 1996/97
Lunedì 30 settembre 1996 (Girone – 6ª giornata)
Vicenza – Torino 1 – 1
Saluti
Robert
(Noi purtroppo non possiamo aiutarti, ma magari qualche nostro lettore…)

Buongiorno
Oggi non ho trovato parcheggio a Vicenza e sono tornato a casa. Fortunatamente non ho visto la partita e mi sono risparmiato il mal di fegato. Ma per quanto tempo potremo andar avanti cosi?? Possiamo cambiare tutti gli allenatori che vogliamo ma non influirà sui risultati. Se non ci sono giocatori di valore cosa possiamo fare. Guarda il caso Gattuso. Stava per essere cacciato poi arriva Piantek la squadra comincia a girare e lui improvvisamente diventa uno dei migliori allenatori del torneo.
E’ il giocatore di valore che fa girare una squadra. La squadra può anche giocar male ma se lui ha un’occasione può risolvere il match.
Va beh….diciamo sempre le stesse cose… porta pazienza…..
Roberto

Buongiorno Redazione,
scrivo perché sono basito alle parole di Colella.
Giorni indietro aveva detto che era tranquillo perché c’era il tempo giusto tra una partita e l’altra, fiducioso perché vedeva un gruppo ben allenato, ecc..ora deve fare continue analisi all’interno dello spogliatoio, si lamenta che la rosa non è quella lasciata prima di Natale (quando è stata palesemente rinforzata) e si lamenta perché c’è stata incoerenza a livello dirigenziale in questi mesi.
Mah,sono basito, perché penso che ha allenato la squadra da questa estate e non possono essere due mesi a distruggere dei professionisti.
Ho l’impressione che sia il suo modello di calcio da “squadra parrocchiale” che non funziona.
Non ho gioito ai 4 goals di San Benedetto, perché se gli avversari fossero stati più fortunati ne avrebbero fatti tre sin da subito.
Avevano tagliato la nostra difesa come fosse burro.
Vedere Giacomelli o chiunque altro aggredire le caviglie avversarie per “strappare” il pallone in fase di attacco invece di proporsi con un gioco arioso e vincente, mi fa un pò miseria.
Si miseria, perché ci sono 8 mila spettatori che vogliono vedere ben altro e sono abituati a vedere ben altro.
Ricordo come nel precedente scritto “la cambiale di fiducia” che va all’incasso della Coppa Italia.
Ora a mister Colella un semplice consiglio: sarebbe più dignitoso un rispettoso silenzio verso tutti i tifosi e parli solo quando ottiene qualcosa di concreto perché ormai sta palesemente stancando tutti, o quasi, visto il tono “amichevole” quasi da bar, che tiene ad ogni conferenza stampa.
saluti
Federico Fracaro