Intervistato dai colleghi della testata marchigiana Picenotime, il direttore sportivo dell’Ascoli Antonio Tesoro ha spiegato la situazione relativa alla posizione di Matteo Ardemagni.

“Matteo è il capitano dell’Ascoli ed è un ragazzo eccezionale a cui voglio veramente un gran bene. Per il nostro contesto è assolutamente importante, sia dentro che fuori dal campo. Quest’anno lui è stato uno dei più richiesti, noi come Società non abbiamo nessun tipo di idea e di esigenza di darlo via, per noi ha un grande valore, vedremo che deciderà lui. Se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile ed il ragazzo ci venisse a chiedere la cessione, sarebbe una cosa che prenderemmo in considerazione. Ad oggi mi sento di dire che è molto più probabile che Matteo rimanga con noi piuttosto che vada via”. 

Parole che confermano come la trattativa per portare in biancorosso Ardemagni non sia certo vicina alla conclusione anche in considerazione delle difficoltà economiche, tra costo del cartellino e di ingaggio pluriennale, che l’operazione presenta. In quest’ottica e per non farsi trovare impreparato, il direttore sportivo del L.R. Vicenza Giuseppe Magalini sta monitorando anche la situazione di Federico Melchiorri che, come è noto, potrebbe lasciare Perugia. Sempre in tema di attaccanti non trovano conferme le voci relative ad un interesse del club berico per Adriano Montalto, attualmente al Venezia, anche in considerazione del fatto che l’ex attaccante della Ternana in questa stagione ha già giocato in Coppa Italia con la Cremonese e in base alla regola che nella stessa stagione un calciatore non può indossare tre maglie, non può essere trasferito dal Venezia se non per tornare alla Cremonese.