E’ proseguita con una seduta pomeridiana presso gli impianti di Vigardolo la preparazione dei biancorossi in vista della trasferta in programma a Pesaro domenica prossima. Tutto l’organico ha lavorato agli ordini di Mimmo Di Carlo ad eccezione di Stefano Giacomelli che sta seguendo un lavoro personalizzato che prevede palestra e qualche giro di campo a corsa (molto) lenta. Il recupero del numero 10 biancorosso procede secondo i piani della staff berico che prevede almeno altre due settimane prima di rivedere Giacomelli in gruppo con i compagni. A parte hanno lavorato anche Zarpellon e Zonta, entrambi impegnati in una serie di giri di campo a ritmo decisamente sostenuto; le condizioni dei due giocatori sono buone e già da domani torneranno a disposizione di Di Carlo. Il resto del gruppo ha svolto il consueto lavoro atletico per poi giocare un serie di partitelle a campo ridotto sette contro sette. Poche le indicazioni relative all’undici che scenderà in campo dal primo minuto a Pesaro, ma pare scontato che saranno Bizzotto e Pontisso a prendere il posto degli squalificati Cappelletti e Cinelli. Qualche dubbio il tecnico biancorosso potrebbe averlo nel ruolo di terzino sinistro tra Barlocco e Liviero, oltre al solito ballottaggio in avanti con Marotta, Saraniti, Arma e Guerra che si contendono due maglie. Sull’esterno data per certa la presenza di Vandeputte, l’altra fascia dovrebbe essere affidata a Nalini che, dopo il secondo tempo giocato domenica scorsa contro il Gubbio, a Pesaro potrebbe essere schierato dal primo minuto.