Come ogni martedì sera, è tornato l’appuntamento con “Fuori controllo, la voce della Sud” sulle frequenze di Radio Vicenza. Ospite della serata Corrado Ferretto (ideatore della trasmissione con i ragazzi della sud nel lontano 2004) che ha commentato la partita del Dino Manuzzi: “La partita di Cesena è stata preparata bene dalla squadra, dai tifosi e, come sottolineato da Oz (al secolo Osvaldo Casanova) noi di biancorossi.net abbiamo un po’ tirato la volata  con un editoriale in cui abbiamo sottolineato come uniti e compatti si potrà arrivare alla meta finale. Magari a Cesena non si è fatta una grande partita, ma la squadra di Di Carlo è stata solida e ha mostrato consapevolezza dei suoi mezzi, confermando la sua forza e la sua superiorità tecnica. Sicuramente l’unione di intenti porta sempre a risultati importanti. A Capovilla sabato e sugli spalti a Cesena domenica ci sono state ulteriori conferme della simbiosi della squadra con l’ambiente. La curva al “Manuzzi” era interamente biancorossa, un bellissimo colpo d’occhio. Senza dubbio la partita l’ha vinta in campo la squadra di Di Carlo e sugli spalti la tifoseria del L.R. Vicenza”. Anche Christian Brojanigo ha voluto esprimere un ringraziamento ai tifosi: “Un sincero grazie a tutto il popolo biancorosso. Quello che si è fatto sabato e domenica è merito di tutti. Anche nei momenti iniziali delicati della partita il tifo si è fatto sentire…è stato uno spettacolo! Speriamo che anche nelle prossime trasferte ci sia una presenza massiccia. Ricordiamo anche che l’invito di portare sciarpe o bandiere non valeva solamente per la Virtus Verona, ma fino al termine del campionato”.

Nel corso della puntata si è disquisita la modifica del calendario dovuta all’emergenza Coronavirus: “Le variazioni prevedono ora tre partite consecutive in casa e sarà il momento chiave del campionato – ha sottolineato Corrado Ferretto – Nel calcio non c’è mai la controprova, ma senza dubbio la Reggiana aveva la chance di accorciare lunedì e di acquisire, in caso di vittoria, morale e slancio nella rincorsa ai biancorossi. Chiaro che più avanti è la partita, se la Regia non riuscirà a rosicchiare punti sarà dura per loro. Valutando calendario e valore delle squadre, credo che il Carpi arriverà davanti alla Reggiana. Ma alla fine vedrete che non saranno Vano e compagni ad occupare la prima posizione in classifica”.