Dopo aver valutato il rendimento dei portieri e della retroguardia biancorossa, proseguiamo con l’analisi della stagione disputata dai centrocampisti.

 

JARI VANDEPUTTE


Presenze totali: 27 (25 in campionato + 2 in Coppa Serie C). Gol realizzati: 2 (2 in campionato). Assist: 10
Minuti giocati: 1839 (1776 in campionato + 63 in Coppa Serie C)
Ammonizioni: 1 – Espulsioni: 0

VOTO: 8,5 –
E’ arrivato a Vicenza con la benedizione di Giovanni Lopez che, ancora prima che l’esterno belga vestisse il biancorosso, gli ha spiegato bene cosa significasse indossare questa maglia. Il Capitano che l’ha allenato a Viterbo, l’aveva presentato come un giocatore che in Lega Pro fa la differenza ed è quello che Jari ha effettivamente fatto. I suoi dieci assist confermano le sue notevoli abilità tecniche, accompagnate da una rapidità di esecuzione e da un’innata capacità di vedere la giocata prima degli altri. In un centrocampo in cui prima del suo arrivo in rosa c’erano mediani più o meno con le stesse caratteristiche, ha portato quel cambio di passo, e quella capacità di creare superiorità numerica saltando l’avversario sia quando è stato impiegato da interno nel centrocampo a tre che da esterno di fascia con il 4-4-2. Ha realizzato anche due gol importanti contro Cesena e Feralpisalò al “Menti” in due match vinti dai berici entrambi in rimonta. Di Vandeputte ha colpito la maturità nonostante la giovane età, e la convinzione di avere ancora grandi margini di miglioramento, qualità che lo potranno portare ad una carriera importante.

 

LORIS ZONTA


Presenze totali: 27 (23 in campionato + 1 in Coppa Italia + 3 in Coppa Serie C). Gol realizzati: 2 (2 in campionato).
Minuti giocati: 1128 (818 in campionato + 32 in Coppa Italia + 278 in Coppa Serie C)
Ammonizioni: 0 – Espulsioni: 0

VOTO: 7 – Un giocatore di assoluto affidamento, che lavora con impegno e determinazione con la ferma volontà di farsi trovare pronto ogni volta che il mister lo chiama in causa. Mediano di ruolo, si sa adattare anche in altre posizioni sfruttando la resistenza e la facilità di corsa. In questa stagione si è trovato davanti due calciatori di assoluto valore e di esperienza come Rigoni e Cinelli che l’hanno aiutato a migliorare, ma la sua tenacia nell’essere sempre sul pezzo è stata premiata dalla fiducia che Mimmo Di Carlo gli ha mostrato facendolo entrare in campo in quasi ogni partita. Il rinnovo è la conferma che la società e lo staff tecnico credono in lui e lo considerano un giocatore di prospettiva su cui puntare.

 

ANTONIO CINELLI


Presenze totali: 25 (24 in campionato + 1 in Coppa Italia). Gol realizzati: 4 (4 in campionato). Assist: 3
Minuti giocati: 1906 (1816 in campionato + 90 in Coppa Italia)
Ammonizioni: 6 – Espulsioni: 1 (doppia ammonizione)

VOTO: 8,5 – E’ stato l’uomo in più del centrocampo biancorosso, in un crescendo di rendimento che lo ha portato a numerose prestazioni di alto livello. Sono state tante le partite in cui è risultato il padrone della mediana, realizzando anche quattro gol pesanti. A Trieste ha sbloccato il match spianando la strada verso una vittoria importantissima, ma determinanti sono state anche le marcature contro l’ArzignanoValchiampo e soprattutto quella nella sfida al vertice in cui il suo sinistro ha steso l’allora vice capolista Carpi. A Cesena ha arrotondato il punteggio in quello che quasi sicuramente sarà l’ultimo gol ufficiale del Lane nella stagione 2019/2020. Una sorta di timbro sul campionato biancorosso con la speranza di rivederlo ancora con la maglia numero 8 addosso nella prossima annata. Significherebbe che il L.R. Vicenza giocherà in serie B visto che il suo rinnovo firmato due mesi fa è valido solo in caso la squadra berica giochi l’anno prossimo nel torneo cadetto. Per quel che conta la nostra opinione, noi l’avremmo confermato a priori anche in serie C per quanto ha dato in campo e per la sua importanza nel gruppo e nello spogliatoio biancorosso. La serie B, se arriverà come ci si augura, può mettere d’accordo tutti.

 

SIMONE PONTISSO


Presenze totali: 23 (21 in campionato + 1 in Coppa Italia + 1 in Coppa Serie C). Gol realizzati: 3 (3 in campionato). Assist: 1
Minuti giocati: 1220 (1164 in campionato + 44 in Coppa Italia + 12 in Coppa Serie C)
Ammonizioni: 3 – Espulsioni: 0

VOTO: 8 – Vicenza per lui doveva essere la piazza del rilancio e così è stato. Dopo una lunga serie di infortuni che l’hanno condizionato parecchio negli ultimi anni trascorsi più in infermeria che in campo, ha mostrato una crescita importante dal punto di vista della convinzione nei suoi mezzi, nella personalità e nello stare in campo. Ha ancora ampi margini di miglioramento soprattutto a livello tattico ma ha la fortuna di essere allenato da un tecnico come Di Carlo che sulla forza di volontà e sulla voglia di migliorare giorno dopo giorno ha impostato la carriera. Se manterrà l’umiltà che ha sempre evidenziato e saprà seguire i consigli e gli insegnamenti del tecnico biancorosso, potrà diventare un punto fermo nei progetti tecnici futuri del club berico.

 

LUCA RIGONI


Presenze totali: 19 (19 in campionato).
Minuti giocati: 1133 (1133 in campionato).
Ammonizioni: 5 – Espulsioni: 0

VOTO: 7.5 – Avrebbe potuto continuare a giocare in serie A, oppure andare a Benevento a (stra)vincere la serie B. Invece ad una settimana dalla fine del mercato ha deciso di tornare a Vicenza, lo ha voluto fortemente confermando che i colori biancorossi con cui è cresciuto li ha sempre portati nel cuore. A livello di rendimento ha pagato un’estate in cui si è quasi sempre allenato da solo, non disputando mai le amichevoli e questo senza dubbio lo ha limitato. Ma ha messo a disposizione del gruppo la sua esperienza entrando con naturalezza a far parte di uno spogliatoio in cui la sua presenza (magari di poche parole) è stata importante. Il suo sogno è riportare i colori biancorossi in serie A, e chi lo conosce non ha dubbi che darà tutto perchè si possa avverare.

 

LEONARDO ZARPELLON


Presenze totali: 22 (19 in campionato + 3 in Coppa Serie C). Gol realizzati: 1 (1 in Coppa Serie C). Assist: 1
Minuti giocati: 629 (390 in campionato + 239 in Coppa Serie C)
Ammonizioni: 2 – Espulsioni: 0

VOTO: 6,5 – In molti si aspettavano che questa potesse essere l’annata della sua consacrazione. Anche in questo campionato ha confermato di possedere doti tecniche importanti, un cambio di passo da giocatore di categoria superiore, e l’impressione che manchi sempre poco, pochissimo per diventare un giocatore completo. Mister Colella lo “bachettava” spesso perchè quando la palla ce l’avevano gli avversari a volte non era reattivo nelle chiusure e nella fase difensiva, Di Carlo ha usato bastone e carota per farlo crescere dal punto di vista tattico. Di sicuro Zarpellon ha tanto per diventare un giocatore importante ma deve capire che a quasi 21 anni (festeggerà il compleanno il 22 maggio) è lui che può e deve dare la svolta alla sua carriera.

 

FEDERICO SCOPPA


Presenze totali: 16 (13 in campionato + 1 in Coppa Italia + 2 in Coppa Serie C).
Minuti giocati: 643 (388 in campionato + 45 in Coppa Italia + 210 in Coppa Serie C)
Ammonizioni: 2 – Espulsioni: 0

VOTO: 6 – E’ stato il primo acquisto del L.R. Vicenza targato Magalini & Di Carlo, un giocatore da cui ci si aspettava probabilmente di più. Dotato di ottima tecnica individuale, nelle idee dello staff tencico avrebbe dovuto  prendere in mano le chiavi del centrocampo ma ha mostrato, soprattutto nei primi mesi, di essere troppo lento e macchinoso non riuscendo quasi mai a fornire prestazioni convincenti. Con la crescita di Pontisso e l’arrivo di Rigoni lo spazio per lui è stato poco, ma il suo atteggiamento è stato esemplare; inappuntabile per serietà e impegno negli allenamenti, ha tenuto sempre un comportamento positivo all’interno del gruppo facendosi trovare pronto negli spezzoni di gara finali in cui Di Carlo l’ha chiamato in causa.  

Ceduto a gennaio
Simone Emmanuello: Presenze totali: 11 (7 in campionato + 1 in Coppa Italia + 3 in Coppa Serie C ). Minuti giocati: 653 (348 in campionato + 72 in Coppa Italia + 247 in Coppa Serie C). Ammonizioni: 2 – Espulsioni: 0