Sono tante le voci e le indicrezioni che filtrano dal Consiglio Federale in corso, ma la più ricorrente è che la linea del Presidente Gabriele Gravina sia quella che avrà il sopravvento. Il massimo dirigente della Federazione vuole tenere, come spiegato nei giorni scorsi, una linea comune per i campionati professionistici e portare a termine (situazione sanitaria legata al Covid-19 permettendo) tutti i campionati sul campo. Situazione che era prevedibile per la serie A, meno per il torneo cadetto e del tutto imprevista per la Lega Pro dove non è ancora chiaro se per ripresa sul campo si intenderà il completamento della stagione regolare, oppure se si vorrà giocare solo i play off per determinare la quarta promossa (con Reggina, Monza e L.R. Vicenza in serie B “a tavolino” in quanto prime classificate al momento dello stop a marzo) e i play out. Così fosse, la proposta dell’Assemblea della Lega Pro di sospendere i campionati, bloccare le retrocessioni e i ripescaggi dalla serie D, verrebbe decisamente bocciata.