Eduardo Chiaccio, il legale a cui la Reggiana si è affidata per tutelare i suoi interessi, ha espresso le idee della società granata sulla situazione del girone B di Lega Pro in cui i biancorossi di Mimmo Di Carlo guidano la classifica con sei punti di vantaggio sulla Reggiana. Alla testata TuttoC, Chiacchio ha spiegato perchè la società che assiste ha votato per la ripresa del campionato. “Invito tutti a una riflessione che mi pare lapalissiana – ha sottolineato l’avvocato Chiacchio –  la Reggiana ha appena sei punti di distacco dal L.R. Vicenza e dovrebbe giocare lo scontro diretto in casa. Una situazione ben diversa da quella degli altri due gironi, dove il vantaggio di Monza e Reggina è talmente ampio da giustificare altre soluzioni. Queste società non sono le sole ad aver diffidato la Lega Pro e continueranno a battersi per questi diritti. Le vittorie sono abituato a costruirmele sul campo, giusto per fare un’altra metafora. Se siamo arrivati al punto che il Consiglio Federale ha bocciato su tutta la linea le proposte dell’Assemblea di Lega Pro è anche grazie alla tenacia di questi club. La Reggiana ha votato per la prosecuzione del campionato, così come il Padova e questa opzione a nostro avviso dev’essere privilegiata rispetto a quella dei playoff e a quella dei playoff ridotti. Come andrà a finire non lo so, per adesso siamo riusciti a far decadere l’assurdo criterio che voleva favorire nella lotta promozione il Carpi, una squadra che ha giocato una partita in meno rispetto alla Reggiana”.