La sconfitta subita contro il Venezia nell’ultimo turno di campionato ha messo definitivamente fine alle speranze di salvezza del Livorno e il presidente Aldo Spinelli nel pomeriggio ha deciso di non prolungare la collaborazione a dieci giocatori a cui oggi scadeva il contratto oppure che erano arrivati a Livorno con la formula del prestito. Tra questi figura anche Manuel Marras, unica nota positiva con i suoi otto gol nella disastrosa stagione degli amaranto. Sul 27enne attaccante genovese ci sono diverse società (Spal e Brescia in primis) che stanno lavorando per approfittare del suo stato di svincolato con la situazione che, dopo la conclusione del rapporto con il Livorno, subirà probabilmente un’accelerata. Su Marras nelle ultime ore si è mosso il Bari, che segue anche la pista che porta a Stefano Giacomelli, ma l’ex attaccante di Trapani e Pescara piace pure al direttore sportivo del L.R. Vicenza Giuseppe Magalini che conosce bene Marras per averlo avuto a disposizione quando entrambi erano ad Alessandria. L’ormai ex esterno del Livorno è un’ala destra mancina di piede, dotato di buona tecnica e rapidità. Abile nell’uno contro uno, in questa stagione ha confermato la sua abilità negli assist e ha mostrato un buon fiuto del gol realizzando 8 reti in 25 partite.