Simone Pontisso che ha da poco prolungato di un ulteriore anno il proprio contratto, in scadenza ora il 30 giugno 2022, ha parlato del suo periodo trascorso in biancorosso e del futuro.

“Sono molto felice e ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato. Sono arrivato a gennaio di un anno e mezzo fa, dopo due anni che non giocavo.Vicenza all’epoca è stata l’unica società a credere in me, ho scelto di venire qui senza pensarci un attimo ed è stato facile ambientarmi fin da subito in questo gruppo che è molto coeso. La scorsa stagione è stata importante a livello personale, ringrazio il mister e lo staff che nonostante la mia giovane età hanno puntato su di me, ho trovato continuità e qualche gol, in più abbiamo vinto il campionato. Rimane il rammarico di non aver potuto festeggiare con i nostri tifosi, perché il calore che ti danno qui a Vicenza è unico.

Il ritiro? Abbiamo iniziato ad allenarci in maniera graduale e stiamo aumentando sempre di più i carichi, il campionato riprenderà tra molte settimane e stiamo cercando di arrivare in forma a quel momento.

Cosa mi aspetto dalla prossima stagione? Voglio migliorare ancora di più, seguendo i consigli del mister, dello staff e dei miei compagni più esperti. La squadra ha fame e sono sicuro che combatteremo partita dopo partita. Ho avuto un’esperienza in Serie B con la Spal, ma ho giocato poche gare, ora ci torno con maggiore consapevolezza dei miei mezzi. La B sotto il piano tecnico è una categoria più difficile, anche da un punto di vista fisico è tosta, ma sono sicuro che sapremo dire la nostra”.

( intervista tratta da lrvicenza.net )