E’ un Di Carlo soddisfatto che commenta l’amichevole giocata a Lumezzane contro il Monza. ” E’ stato un buon test – spiega l’allenatore del L.R. Vicenza- il giudizio non può che essere positivo, perché abbiamo affrontato un team forte, costruito per vincere il campionato. La mia squadra ha avuto qualche difficoltà nei primi minuti, ma poi l’impatto alla partita è stato buono, si è vista personalità e anche una manovra rapida e propositiva. Le gambe hanno girato meglio, ho visto cose buone sia sull’aspetto difensivo che offensivo. E’ stata una partita quasi vera, un assaggio delle difficoltà che presenterà la serie B in cui le squadre forti sono molte “. A due settimane dall’inizio del campionato il lavoro atletico ora punterà più alla velocità ma Di Carlo sottolinea come cambiarà poco. ” Il lavoro rimarrà lo stesso, adesso passeremo ai tempi più corti, più rapidi ma è un lavoro finalizzato alla crescita di condizione per arrivare pronti alla partita di Venezia. Poi la sfera di cristallo non ce l’ha nessuno e quindi non ci resta che continuare a lavorare ogni giorno come abbiamo sempre fatto. Guerra? Stavolta ha fatto gol su rigore e sono contento per lui, ne ha segnati quattro in cinque partite ma a volte non è molto lucido sottoporta anche se mi piace sottolineare che ci dà una grossa mano in fase difensiva e apprezzo molto il lavoro oscuro che fa. Ma non c’è solo Guerra, stiamo recuperando Marotta e Gori ha fatto vedere le sue qualità. C’è da crescere tutti, ma siamo in linea con il nostro percorso “.