Dopo l’Emilia Romagna, anche la regione Veneto ha deciso di dare la possibilità ad una parte del tifo di entrare negli stadi. Il presidente Luca Zaia ha firmato un’ordinanza che concede l’apertura degli impianti nel periodo che parte da oggi fino al 3 di ottobre.

Sarà quindi possibile assistere agli eventi sportivi per un massimo di 1000 tifosi negli stadi e impianti all’aperto e 700 nei palazzetti al chiuso. “Gli spettatori hanno l’obbligo di occupare per tutta la durata dell’evento esclusivamente i posti a sedere specificamente assegnati, con divieto di collocazione in piedi e di spostamento di posto, assicurando tra ogni spettatore seduto una distanza minima laterale e longitudinale di almeno un metro. Gli spettatori devono indossare la mascherine per tutta la durata dell’evento se al chiuso; all’aperto la mascherina va indossata all’ingresso fino al raggiungimento del posto e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso“.