Ma il Lane è matematicamente salvo? La risposta è no, e vi spieghiamo perchè. La possibile, ma fortunamente complicata e improbabile combinazione che porterebbe i biancorossi ai play out ha come prima condizione che la squadra di Di Carlo non faccia più alcun punto (con un pareggio nelle prossime due gare la salvezza è matematica) fino alla fine del campionato e finisca a quota 44.

Al momento dietro al L.R. Vicenza ci sono Ascoli e Pordenone a quota 41 che con un pareggio e una vittoria salirebbero a quota 45 scavalcando i biancorossi che scivolerebbero al quint’ultimo posto, posizione che condanna ai play out come meglio classificata. Ma perchè i play out si giochino è necessario che tra la quart’ultima e la quint’ultima ci siano non più di quattro punti e l’unica squadra che può arrivare a 40 e giocare i play out con il Lane è la Reggiana a patto che i granata vincano le due partite che restano (in casa con la Spal e al “Menti”). E il Cosenza ci chiedono in molti? Il Cosenza che attualmente è a quota 35 vincendo entrambe le partite salirebbe a quota 41 e sarebbe davanti alla Reggiana a 40, ma così facendo sarebbe una grande alleata del L.R. Vicenza perchè il Pordenone, perdendo appunto con il Cosenza, chiuderebbe al massimo a 44 a pari punti dei biancorossi che sono però in vantaggio nello scontro diretto (1 – 1 al “Menti” e 1 – 2 al “Teghil” con gol decisivo di Giacomelli all’89’). Esiste pure la casistica che anche l’Ascoli finisca a 44 ma in questo caso la classifica avulsa tra Ascoli (4 punti), Pordenone (5 punti) e L.R. Vicenza (7 punti) salverebbe ancora i biancorossi e condannerebbe allo spareggio l’Ascoli. E anche arrivando a 44 con la sola squadra marchigiana con cui gli scontri diretti sono in parità (2 – 1 al “Menti” e 1 – 2 ad Ascoli) la differenza reti al momento favorisce i biancorossi.

Per cui chi sostiene che la salvezza del Lane dipende dalla probabile sconfitta del Cosenza con il Monza ha clamorosamente sbagliato i conti. Il Cosenza può solo favorire la salvezza dei biancorossi fermando il Pordenone e, ammesso e non concesso che il L.R. Vicenza perda le prossime due pertite, è la Reggiana che non deve vincere venerdì contro la Spal. Nel caso, forza Cosenza contro il Pordenone, altro che sperare che perda!