Sono arrivati  i verdetti dei playout di serie C:  nella prima sfida la Lucchese ha battuto nuovamente il Cuneo che retrocede in Serie D. I toscani invece almeno per ora, rimangono in Serie C. Decisive le due vittorie dei rossoneri contro i biancorossi: 2-0 in terra toscana una settimana fa e 0-1 sabato con gol di Zanini al minuto ’78. Ribaltata dunque la classifica, che aveva visto i piemontesi arrivare davanti agli avversari di Lucca. Un’enorme beffa per gli uomini di Scazzola che, senza penalità, avrebbero addirittura centrato i playoff.
La Lucchese, per mantenere la categoria, dovrà affrontare nella finale playout  il Bisceglie vittorioso nella sfida per non retrocedere contro la Paganese nel Girone C.
Nel match del “Romeo Neri” invece il Rimini ribalta l’1-0 incassato a Verona, vincendo per 2-0. La gara si mette subito in discesa per i ragazzi di mister Petrone. Al 9′ è Buonaventura a sbloccare il punteggio, deviando sottomisura un perfetto assist di Bandini. La Virtus Verona prova a reagire ma è il Rimini ad andare più volte vicino al raddoppio, che arriva a ridosso dell’intervallo. Calcio d’angolo di Candido e perfetto stacco di testa dell’ex biancorosso Alimi che insacca alle spalle di Giacomel.
Il rocambolesco 4-3 di sabato sulla Paganese infine ha dato al Bisceglie la possibilità di giocarsi la chance di permanenza in Serie C. I nerazzurri hanno ribaltato il 2-1 dell’andata e, forti della miglior posizione finale in classifica, hanno fatto valere il vantaggio del regolamento. Adesso però non è finita, le contestate decisioni della Lega Pro impongono un altro step ovvero la sfida finale contro la Lucchese.