Per l’esordio al “Menti” Mimmo Di Carlo conferma il modulo 4-3-1-2 con qualche probabile variazione nei singoli. In difesa a destra ci sono Bianchi e Bruscagin, che sta crescendo di condizione, per una maglia, mentre al centro Cappelletti dovrebbe prendere il posto di Bizzotto che andrà in panchina. A sinistra stanno bene sia Barlocco che Liviero e il tecnico biancorosso deciderà probabilmente poco prima della gara chi mandare in campo. A centrocampo Pontisso è ancora ai box, e sarà Scoppa a giocare davanti alla difesa, con Cinelli, Emmanuello e Zonta in tre per due maglie. In attacco spazio a Giacomelli, Guerra e Marotta, con Saraniti che andrà in panchina. Non sono stati convocati Curcio e Pasini in quanto al centro di operazioni di mercato. Nella Fermana mister Destro conferma il modulo 4-3-3 puntando sulla coppia difensiva formata da Comotto e Scrosta. A centrocampo spazio all’esperienza di Urbinati, mentre in attacco si dovrà fare attenzione alla velocità di Petrucci e di Bacio Terracino. D’Angelo, giustiziere dei biancorossi nella scorsa stagione, inizierà la gara dalla panchina.

 

L.R. Vicenza (4-3-1-2) Grandi; Bianchi, Cappelletti, Padella, Barlocco; Cinelli, Scoppa, Emmanuello; Giacomelli; Guerra, Marotta. A disp. Albertazzi, Pizzignacco, Bizzotto, Liviero, Bruscagin, Bonetto, Zonta, Zarpellon, Gashi, Tronco, Arma, Saraniti. All. Di Carlo

Fermana (4-3-3) Palombo; Manetta, Comotto, Scrosta, Sperotto; Mantini, Urbinati, Isacco; Petrucci, Cognini, Bacio Terracino. A disp. Valentini, Renzi, Soragna, Mane, Zerbo, D’Angelo, Bellini, Molinari, Ricciardi, Fiumicetti, Liguori, Pedroni. All. Destro