Nella 18^ e penultima giornata del girone d’andata del Campionato di Serie C il LR Vicenza sfiderà al Menti la FeralpiSalò. La formazione bresciana, attualmente al 6° posto in classifica a dieci punti di distanza dal primo occupato dal Lane, ha patito un inizio di stagione piuttosto altalenante sotto la guida del giovane mister Zenoni, optando poi per il suo esonero e per l’ingaggio di una vecchia volpe della categoria come l’ex Bassano Sottili.
Le statistiche parlano della Feralpi come di una squadra che rende al meglio di fronte al suo pubblico (1,88 punti a partita contro l’1,56 in trasferta). A incidere sul rendimento non certo esaltante della formazione gardesana è stato il reparto offensivo che, nonostante la presenza di elementi del calibro di Caracciolo, Maiorino e Ceccarelli, ha fin qui messo a segno solamente 20 reti (peggiore attacco tra le formazioni in zona playoff). Buono invece il rendimento difensivo: da quando è arrivato Sottili la formazione verdeblu ha subito solamente 7 reti in 11 partite. Ciò ha permesso alla squadra del Garda di risalire la classifica con 6 vittorie e un pareggio in 7 partite, prima di incappare in un doppio passo falso contro Sambenedettese (sconfitta 2-0) e Cesena (pareggio 2-2).
Da un punto di vista tattico la Feralpi si schiera con un 4-3-2-1 ad albero di Natale, in contrapposizione al 3-5-2 utilizzato nella prima parte di stagione dall’ex tecnico Zenoni.
In porta il ruolo del titolare è rivestito dall’ex Latina Victor De Lucia, alla sua seconda stagione con la maglia verdeblu.
In difesa Sottili ha puntato molto sull’esperienza: l’ex Brescia Zambelli e l’ex Padova Contessa sono i titolari sulle fasce, con i giovani Mordini (ex Cesena) e Eleuteri (ex Ravenna, giunto in prestito dall’Atalanta) ad alternarsi ad essi e a insidiarne la titolarità, mentre al centro un ruolo di primo piano lo ha rivestito la coppia formata dall’ex biancorosso Nicholas Giani e dall’ex Viterbese Michele Rinaldi, con l’ex Padova e Venezia Legati a rivestire il ruolo della riserva di lusso.
A centrocampo l’ex Cremonese e Novara Pesce riveste il ruolo di mediano davanti alla difesa, alternandosi con l’ex Imolese Carraro, mentre i vari Magnino, Altobelli, Guidetti si alternano nel ruolo di mezzala, a seconda delle caratteristiche dell’avversario.
In attacco, oltre al bomber d’eccezione Andrea Caracciolo, autore fin qui di 5 reti, Sottili si affida alla fantasia dell’ex biancorosso Maiorino (che non dovrebbe essere disponibile per la sfida di domani causa infortunio) e dell’ex Monza Ceccarelli (seguito in passato anche dal Vicenza). La vera arma in più della Feralpi è però il centrocampista ex Cremonese e Catania Fabio Scarsella, reinventato trequartista dal trainer ex Bassano e capocannoniere dei suoi con 6 reti, alle quali vanno aggiunti due assist.