Secondo il ministro Spadafora il futuro del calcio italiano si deciderà nella riunione del 28 maggio. Nel frattempo, così come da comunicato ufficiale, il presidente federale ha deliberato “di sospendere sino al 14 giugno 2020 tutte le competizioni sportive calcistiche organizzate sotto l’egida della FIGC”.