Nella consueta conferenza stampa prepartita, il tecnico del Venezia FC Paolo Zanetti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, che riportiamo dal sito ufficiale della società lagunare.

Sul significato della sfida contro il Vicenza e sul rapporto con la piazza di Venezia
E’ stata una buona settimana di lavoro, arrivata dopo una vittoria importante che ci ha dato entusiasmo, si percepiva negli occhi dei ragazzi la voglia di cambiare l’inerzia dell’ultimo periodo. Ora affronteremo una partita importantissima e lo faremo con grandi motivazioni e con l’obiettivo di dare continuità ai risultati. Sarà per me una sfida particolare perchè sono nato a Vicenza e sono cresciuto calcisticamente con i bancorossi; ci tengo a far bene e voglio fare di tutto per vincere perchè qui al Venezia FC mi sento a casa. E’ una cosa rara sentirsi così in simbiosi con tutto l’ambiente e voglio dare l’anima per questa maglia.

Sull’avversario
Il Vicenza è una squadra aggressiva composta da un gruppo consolidato con delle individualità importanti ed in campo si vede. Questo è un campionato difficile, soprattutto per le neopromosse ma quella biancorossa è una squadra forte. Mi aspetto una partita dura dal punto di vista agonistico dove dovremo essere bravi innanzitutto da un punto di vista temperamentale per poi cercare di sfruttare i nostri punti di forza. Il loro allenatore è caratteriale e tatticamente molto bravo quindi dovremo stare molto attenti sia in fase di possesso che di non possesso.

Sul mercato
Quando nessun giocatore chiede di essere ceduto significa che stanno bene dove si trovano e questo è merito della società, del gruppo e probabilmente della proposta calcistica che stiamo facendo, perchè significa che credono nel concetto di squadra ed è un aspetto molto importante. Le voci di mercato sono normali in questo periodo e testimoniano quanto le scelte fatte a giugno siano state oculate, ma sono molto tranquillo, perchè le parole del Presidente sono state davvero chiare.