Le dichiarazioni di mister Di Carlo alla vigilia di L.R. Vicenza-Cittadella:

“La sosta è servita per recuperare qualche giocatore indietro di condizione. Ci siamo allenati bene e sono molto fiducioso. Domani avrò 25 uomini a disposizione, un numero che non si vedeva da inizio campionato ed è una notizia positiva. Non ci sarà solo Dalmonte che sta recuperando un po’ alla volta, speriamo di recuperarlo per la settimana prossima. Gli obiettivi per il rush finale? La salvezza si costruisce passo dopo passo, all’andata abbiamo fatto qualche pareggio di troppo. Al ritorno la qualità e la crescita della squadra ci ha permesso di ottenere più punti. Ora siamo focalizzati sul Cittadella.

I playoff? La motivazione è forte. Domani dobbiamo affrontare la partita con grande tensione e maturità. Fare voli pindarici non serve, si costruisce l’obiettivo passo dopo passo. Con il Cittadella fare punti non sarà facile. Siamo carichi, motivati, determinati a portare a casa quei punti che servono per la salvezza. Lanzafame, Giacomelli, Cappelletti e Jallow di ritorno dalla Nazionale possono essere pronti dall’inizio oppure a subentrare.

Lanzafame e Meggiorini? Ci abbiamo messo un po’ di tempo per inserire Davide, abbiamo scelto di farlo giocare un po’ alla volta. Si trova molto bene con Meggiorini. Ma in settimana ho visto bene anche Longo, che si vuole ritagliare uno spazio in questo finale di campionato. Abbiamo tanti elementi, come Giacomelli, Nalini e Vandeputte, che possono darci la rapidità che ho chiesto in questi giorni.

Sappiamo che il Cittadella nelle seconde palle e in profondità è forte. Non mollano mai, come noi: affronteranno una squadra diversa rispetto all’andata. Il Cittadella fa grande pressione e hanno una qualità di inserimento che li ha portati a fare bene negli ultimi campionati. Noi ci avviciniamo, per certi versi, al gioco loro: siamo granitici, siamo forti caratterialmente e in fiducia. Dobbiamo fare una partita dura e di grande dinamicità e velocità.

Fisicamente stiamo bene, anche a livello mentale. Faccio i complimenti allo staff medico, ai preparatori perchè abbiamo gestito bene le situazioni: abbiamo oggi una squadra in salute, che vuole continuare a fare prestazioni ad alto livello.

Giacomelli mi auguro possa continuare ad essere l’arma in più. E’ un giocatore che è stato penalizzato, forse più di tutti, per via del Covid. Ora sta bene fisicamente e mentalmente, abbina qualità e quantità nelle prestazioni e risulta essere decisivo. Il rinnovo di Meggiorini? I giocatori più forti bisogna tenerseli. In campo tira fuori la qualità di un giocatore sopra la media”.