Modena (3-5-2): Gagno; Zaro, Perna, Politti (80′ Stefanelli); Mattioli, Laurenti (60′ Pezzella), Boscolo Papo, Davì, Varutti (80′ Bearzotti); Tulissi (68′ Rossetti), Ferrario (60′ Spagnoli).
A disposizione: Pacini, Narciso, Ingegneri, Stefanelli, Pezzella, Bearzotti, Sodinha, Spagnoli, Spaviero, Rossetti. Allenatore: Zironelli

L.R. Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Bianchi (71′ Bruscagin), Padella, Bizzotto, Barlocco (78′ Liviero); Zonta, Scoppa, Emmanuello (71′ Cinelli); Giacomelli (60′ Zarpellon); Guerra (45′ Arma), Marotta.
A disposizione: Albertazzi, Pizzignacco, Bruscagin, Liviero, Pasini, Bonetto, Cinelli, Zarpellon, Gashi, Okoli, Tronco, Arma. Allenatore: Di Carlo

Arbitro: Carella di Bari, assistenti Pacifico di Taranto e Trincheri di Milano

Reti: /

Note: 7.880 spettatori di cui 1047 tifosi biancorossi presenti. Angoli: 3-3. Ammoniti Perna, Bizzotto. Recupero: primo tempo 2′, secondo tempo 4′.

Secondo tempo:

90’+4: finisce in parità il match del Braglia. Modena che ai punti avrebbe meritato qualcosa in più del pareggio ma ha sprecato molto, soprattutto l’occasione di Rossetti nel finale. Vicenza imbarazzante: zero idee, zero conclusioni a rete e poca coesione tra i reparti. C’è tanto da lavorare in vista del match di domenica prossima al Menti contro la Fermana.

90′ quattro minuti di recupero

89′ MODENA canarini in attacco che conquistano il terzo corner del match. Sul pallone va Pezzella. Sugli sviluppi dell’azione successiva il cross a rientrare di Mattioli crea scompiglio in mezzo all’area a causa dell’errore nel controllo della palla da parte di Grandi. Azione interrotta per fallo in attacco del Modena e pericolo scampato.

86′ ammonito anche capitan Bizzotto per fallo su Rossetti. Curiosamente i due capitani sono i soli ammoniti del match fino ad ora

80′ 1 sos dentro Bearzotti e Stefanelli, out Varutti e Politti. Cambi finiti anche per gli emiliani

78′ 1 sos dentro Liviero, fuori Barlocco in preda ai crampi. Cambi esauriti per Di Carlo

75′ MODENA occasione divorata da Rossetti: Bizzotto sbaglia il controllo del pallone e Rossetti gli ruba palla involandosi a rete. La conclusione dell’ex Imolese però non centra nemmeno lo specchio della porta provocando le ire della panchina gialloblu

71′ 1 sos dentro Bruscagin e Cinelli, fuori Bianchi ed Emmanuello. Ancora un cambio a disposizione di Mister Di Carlo, mentre Zironelli ne ha ancora due

68′ 1 sos terzo cambio del Modena: dentro l’ex Imolese Rossetti, fuori Tulissi

64′ MODENA ci prova Mattioli che si invola per vie centrali e trova la porta con una sassata dalla distanza: nell’occasione fa buona guardia Grandi

64′ Vicenza imbarazzante in questo secondo tempo: zero idee, scollamento tra i reparti, poca corsa. Modena che senza fare nulla di particolare ai punti meriterebbe qualcosa di più

60′ 1 sos dentro Pezzella e Spagnoli, fuori Laurenti e Ferrario

60′ 1 sos fuori uno spento Giacomelli, dentro Zarpellon

59′ MODENA ancora gialloblu vicini al gol col colpo di testa di Varutti sul cross di Mattioli che termina a lato di poco della porta di Grandi

57′ MODENA occasionissima per il Modena: sul cross a rientrare di Laurenti indirizzato sul secondo palo l’accorrente Mattioli calcia di prima a botta sicura ma trova il salvifico intervento di Grandi

52′ fase di stanca del match: squadre senza idee e che paiono stanche, forse qualche cambio sarebbe necessario per riaccendere la partita.

46′ VICENZA conclusione col destro dalla distanza di Barlocco che però termina lontano dalla porta di Gagno

45′ si ricomincia: batte il primo pallone il Lane che in questo secondo tempo attaccherà sotto la Curva Sud riservata ai tifosi di casa

45′ 1 sos fuori Guerra, dentro Arma

Rientrano in campo in questo momento le due squadre: tra i biancorossi confermato l’ingresso di Arma al posto di Guerra.

Si sta scaldando intensamente Rachid Arma, probabilmente in vista di un suo ingresso in campo all’inizio del secondo tempo al posto di Guerra.

Primo tempo:

45’+2: duplice fischio di Carella di Bari: risultato a occhiali in questa prima frazione. Squadre frenate dal caldo che hanno proposto prestazioni non propriamente brillanti. Leggermente meglio il Modena che ha avuto anche l’occasione migliore del match col tiro-cross di Zaro deviato salvato sulla linea da Grandi. L’impressione è che i canarini tengano meglio il campo rispetto ai biancorossi che sono apparsi a corto di idee.

45′ due minuti di recupero

40′ VICENZA terzo corner ottenuto da Barlocco facendo rimbalzare il pallone addosso a Politti in maniera intelligente. Sul cross al centro di Giacomelli interviene Guerra che schiaccia a terra la palla colpendo male e indirizzandola sul fondo

38′ VICENZA punizione che è un corner corto per i biancorossi per fallo di Varutti su Zonta che lo aveva saltato di netto con una finta. Sul pallone Giacomelli che crossa al centro dove trova un attento Varutti che spazza via il pallone rimediando all’errore commesso in precedenza

36′ MODENA occasione grandissima sugli sviluppi di un corner battuto da Tulissi, con Grandi che salva sulla linea un tiro-cross dal fondo di Zaro

35′ MODENA conclusione tesa dalla distanza di Tulissi deviata da Scoppa in corner

32′ secondo corner del match a favore dei biancorossi tra le proteste dei padroni di casa: nulla di fatto per il Lane

31′ MODENA Mattioli fa il Robben della situazione rientrando sul sinistro e andando alla conclusione a rete che però non inquadra lo specchio della porta

29′ MODENA punizione col sinistro a rientrare di Tulissi su cui non interviene nessuno: palla che termina sul fondo

26′ pare stare meglio in questo momento il 17 biancorosso che a questo punto potrebbe arrivare quantomeno fino all’intervallo

24′ si stanno scaldando Zarpellon ed Arma: a quanto pare la contusione subita da Guerra potrebbe essere seria a tal punto da impedire al giocatore di proseguire il match

23′ VICENZA dopo qualche minuto di interruzione arriva la punizione da posizione centrale battuta da Giacomelli: il fantasista di Spoleto cerca lo schema e sugli sviluppi del piazzato il Lane conquista il prima corner del match, che però non darà alcun frutto

20′ ammonito capitan Perna per un intervento duro ai limiti del rosso su un Guerra lanciato centralmente verso l’area di rigore. Nell’occasione resta a terra l’ex attaccante della Feralpi, che viene soccorso dai sanitari ed è costretto ad abbandonare momentaneamente il terreno di gioco

14′ curioso siparietto a bordo campo: l’arbitro Carella si fa aiutare da Zironelli a sistemare il laccio dei pantaloncini, partita momentaneamente ferma

12′ MODENA Papo batte corto per Tulissi, il quale crossa a rientrare sul secondo palo ma Grandi fa buona guardia e spazza l’area ponendo fine all’azione gialloblu

11′ Giacomelli sbaglia il retropassaggio e costringe Padella a stendere Ferrario: punizione da posizione interessante per i canarini

9′ MODENA tiro dalla distanza di Laurenti che finisce sul fondo senza impensierire Grandi

3′ VICENZA palla in verticale di Giacomelli a cercare Marotta, interviene Gagno in uscita bassa

1′ si comincia: primo pallone toccato dai gialloblu che nella prima frazione attaccheranno verso la Curva Montagnani

Squadre in campo in questo momento: maglia gialloblu tradizionale per i padroni di casa, maglia a righe biancorosse per gli ospiti. Nel frattempo la Curva Montagnani incoraggia i suoi con i cori e con una coreografia speciale preparata per l’occasione.

Prepartita:
Esordisce in Campionato con una sfida di blasone il Vicenza di Mimmo Di Carlo: avversario di turno il Modena, tornato in Serie C ad un anno di distanza dal fallimento societario grazie al ripescaggio estivo che ha permesso ai canarini di dimenticare l’infausto spareggio promozione perso contro la Pergolettese di Contini. Sulla panchina dei gialloblu siede il thienese ed ex biancorosso Mauro Zironelli, alla terza stagione consecutiva su una panchina di Serie C dopo le precedenti esperienze con le compagni di Mestre e di uJuventus Under 23.
Proprio dall’esperienza mestrina derivano molti interpreti del Modena attuale: il capitano Perna, il regista Boscolo Papo, il secondo portiere Gagno, il fantasista Sodinha e la punta Spagnoli. La scelta di puntare su uomini conosciuti deriva probabilmente dal fatto che la squadra emiliana è stata allestita con un certo ritardo a causa del ripescaggio e quindi si sia deciso di colmare il gap con giocatori già inseriti nei meccanismi del trainer vicentino. Oltre agli ex arancioneri la rosa conta anche di elementi di valore come l’esperto portiere Narciso, l’esterno Bearzotti, il regista ex Bassano Guido Davì e l’esperto bomber Ferrario, oltre all’ex biancorosso Gianluca Laurenti.
Sarà una sfida interessante dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista ambientale: saranno 5000 gli abbonati al club modenese, più circa 1000 tifosi biancorossi ed eventuali paganti ad assistere a questo big match, una conferma ulteriore del fatto che questa Serie C ha poco da invidiare alla categoria superiore in quanto a appeal.