A campionato finito (virtualmente per una squadra, concretamente per l’altra) Juventus e Vicenza si sono affrontate in un test amichevole a Vinovo, sede degli allenamenti della formazione bianconera. Già dopo pochi minuti i campioni d’Italia hanno fatto valere le due categorie di differenze andando in rete con il rigore trasformato da Tevez. Il raddoppio -praticamente immediato- è opera di Marchisio che beffa Alfonso con un pallonetto. Nella ripresa il copione non cambia e nonostante la rivoluzione nei 22 in campo il monologo juventino continua con la doppietta di Osvaldo. Il 5 a 0 finale viene sigillato dalla staffilata di Quagliarella. Gli allenamenti dei biancorossi riprenderanno domani con una seduta mattutina al Morosini.

Juventus primo tempo: Buffon, Ogbonna, Bonucci, Caceres, Pirlo, Marchisio, Pogba, Lichtsteiner, Asamoah, Llorente, Tevez.
Juventus secondo tempo: Rubinho, Ogbonna, Chiellini, Caceres, Isla, Padoin, Pepe, Peluso, Sakor, Quagliarella, Osvaldo. All. Conte
Vicenza primo tempo: Alfonso, El Hasni, Gentili, Murolo, D’Elia, Mustacchio, Sbrissa, Cinelli, Giacomelli, Tulli, Tiribocchi.
Vicenza secondo tempo: Ravaglia, El Hasni, Gentili (20′ Edge), Anaclerio (20′ Bragagnolo), Panizzi, Padalino, Sbrissa (20′ Massimiani), Corticchia, Filippi, Padovan, Giacomelli (30′ Bartulovic). All. Lopez.

10 Commenti

  1. Ancor più memorabile direi il 2-1 inflitto alla Juve in serie A il 4 febbraio 1996 con gol di Otero su rigore e Roby Bum Bum Murgita. Un Menti favoloso ed una squadra irripetibile. Ma al timone c’erano persone serie…..

  2. IL PIU’ MEMORABILE DI TUTTI E’ UN 6-2 a TORINO NEL CAMPIONATO 1942-43 QUANDO GIOCAVA CON IL VICENZA UN CERTO COLAUSSI CAMPIONE DEL MONDO NEL 1938!!!!!!!!!!!!!!

    • Anche un 6-2 sul Napoli di Zoff non fu poi così male: mi ricordo (sono classe 1964) che nei distinti i napoletani avevano messo lo striscione: “ZOFF SEI IL PIU’ GRANDE PORTIERE DEL MONDO” , dopo i primi quattro gol, ovviamente lo tolsero. Credo fosse due o tre campionati prima del REAL VICENZA (quello vero, di GB FABBRI, di PIPPO FILIPPI, più amato ancora di Pablito, e di PAOLO ROSSI. Che ricordi…anche se un po’ sbiaditi! Gianluca, da Torino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.