Nel penultimo turno del girone di andata la formazione biancorossa guidata da Mimmo Di Carlo affronta la Feralpisalò senza Luca Rigoni che lamenta ancora dolore a causa della lesione contusiva subita domenica scorsa durante il match contro il Sudtirol. Il resto del gruppo, a parte Bonetto che non è stato convocato, sta bene e quindi il tecnico del club berico potrà contare su diverse soluzioni per superare Caracciolo e compagni. L’undici che scenderà in campo sarà probabilmente lo stesso che nel secondo tempo ha superato, nel punteggio e nel gioco il Sudtirol, con la difesa composta da Bruscagin, Padella, Cappelletti e Barlocco, e il centrocampo che presenterà Pontisso (nella foto) e Cinelli in mediana e con Vandeputte che partirà da interno destro pronto ad allagarsi sulla fascia. In attacco Giacomelli e Marotta dovrebbero essere affiancati da Arma con l’ex Guerra che partirà dalla panchina. Nella Feralpisalò il tecnico Sottili schiererà i suoi con il modulo 4-3-2-1 con Ceccarelli e Scarsella dietro a Caracciolo. La formazione gardesana punterà sull’esperienza di Pesce a centrocampo e di Zambelli in difesa, reparto in cui troverà posto in posizione centrale l’ex biancorosso Giani. Partirà dalla panchina invece l’altro ex, l’attaccante Pasquale Maiorino.

 

L.R. Vicenza (4-3-1-2) Grandi; Bruscagin, Padella, Cappelletti, Barlocco; Vandeputte, Pontisso, Cinelli; Giacomelli; Arma, Marotta. A disp. Albertazzi, Bianchi, Pasini, Bizzotto, Liviero, Emmanuello, Scoppa, Zonta, Zarpellon, Tronco, Saraniti, Guerra. All. Di Carlo

Feralpisalò (4-3-2-1) De Lucia; Zambelli, Rinaldi, Giani, Contessa; Magnino, Pesce, Altobelli; Scarsella, Ceccarelli; Caracciolo. A disp. Liverani, Eleuteri, Legati, Mordini, Altare, Tirelli, Guidetti, Carraro, Hergheligiu, Maiorino, Bertoli, Stanco. All. Sottili.