Seduta presso gli impianti di Gallio questa mattina per i biancorossi che si avvicinano alla chiusura del ritiro sull’Altopiano. Agli ordini di Mimmo Di Carlo non era presente il solo Giacomelli bloccato da una indisposizione fisica che l’ha costretto a rimanere in albergo. Il resto del gruppo, dopo aver svolto il consueto lavoro in plaestra, si è dedicato alla fase di riscaldamento con il pallone prima che Di Carlo dividesse l’organico in due squadre; Zonta, Padella, Bizzotto, Barlocco, Zarpellon, Pontisso, Cinelli, Meggiorini e Marotta hanno vestito la casacca azzurra, mentre la squadra bianca era composta da Bruscagin, Pasini, Cappelletti, Rossi, Tronchin, Rigoni, Nalini, Vandeputte, Issa e Guerra. I due gruppi hanno svolto lavoro tattico prima di provare la fase difensiva e offensiva su palle ferme dalla tre quarti con azioni in ripartenza che hanno portato ad un solo gol realizzato da Nalini. La seduta si è chiusa con una robusta serie di “navette” sui 25 – 50 – 75 metri e il saluto al campo del sindaco e vice sindaco di Gallio oltre che del proprietario dell’hotel Gaarten dove alloggia la truppa biancorossa. Il programma di domani prevede una seduta al mattino ad Asiago prima del “rompete le righe”. La ripresa è fissata per lunedì pomeriggio presso i campi di Capovilla.