Al termine del match amichevole contro l’Udinese il tecnico del L.R. Vicenza ha rilasciato alcune battute che riportiamo grazie alla collaborazione della società biancorossa:

Mister Di Carlo. seconda partita in 24 ore, la squadra anche oggi ha ben figurato nonostante la sconfitta…

Si, sono molto contento nonostante la sconfitta, ma la squadra ha giocato con personalità, voglia, determinazione contro una Udinese che denotava una certa fisicità e in modo propositivo come piace a me, non solo per difendersi ma anche per proporre il nostro gioco. Sono molto contento perché alla fine nonostante i molti cambi e qualche giocatore affaticato, abbiamo giocato fino alla fine sfiorando il terzo gol con Giacomelli prima di subire quello dell’Udinese.

I due attaccanti in gol sono un buon segnale come i due assist di Nalini

Si… si sono mossi bene anche se sappiamo che bisogna essere più precisi quando si da la palla in profondità. Però quando segnano i due attaccanti i segnali sono buoni perché significa che la squadra si è mossa bene, abbiamo accompagnato infatti entrambi i gol sono stati frutto di recupero palla e verticalizzazione, attaccando l’area di rigore. Sono contento per Guerra come per Nalini, per Zarpellon giocatori che hanno fatto una buona gara, ma la squadra nel complesso ha dimostrato di saper reggere l’urto con la categoria superiore, senza aver mai mollato, segnali importanti in vista del campionato di serie B…

Adesso la ripresa degli allenamenti e venerdì prossimo un nuovo test impegnativo contro la Lazio…

Si, riprenderemo da lunedì , poi ci aspetterà questa partita ma è meglio affrontare questi test che ci danno motivazioni e ritmi alti e che ci danno modo di valutare il nostro grado di preparazione. Per giocare contro attaccanti come Immobile ci vuole un grado di concentrazione altissima e questo ci servirà sicuramente.  Per il resto al di là dell’avversario dobbiamo pensare a noi stessi e ad andare aventi per la nostra strada.