Zanchi s.v.: il capitano era partito con buon piglio, esibendo anticipi efficaci e chiusure puntuali. Peccato che il colpo al collo lo metta fuori causa dopo poco più di un quarto d’ora, allungando la serie sfortunata dei suoi guai.

(Tonucci) 6: entra  a freddo per sostituire il compagno infortunato e risponde con buona sicurezza alla chiamata. Mostra di muoversi a suo agio nel modulo a tre, dimostrando come le incertezze che l’avevano confinato in tribuna siano davvero acqua passata.

Schiavi 6: come al solito giganteggia nel gioco aereo e nonostante qualche pausa dà il suo contributo di spessore alla difesa del risultato.

Gavazzi 6: sarebbe da insufficienza grave per lo svarione da “mai dire gol” che costa alla squadra il gol calabrese. Punto sul vivo, dimentica i problemi fisici e snocciola di lì in poi una prestazione maiuscola che finisce per valergli una sufficienza piena.

Paro 6: insostituibile pedina nella costruzione del gioco berico, evidenzia di non gradire troppo la collocazione tattica sulla fascia. Ma da buon guerriero si smazza lo stesso per 90’ e i suoi passaggi sono quasi sempre  illuminanti e col contagiri.

Botta 5,5: reduce dall’infortunio al costato, dimostra di non essere ancora al 100%. Nonostante questo lo trovi ugualmente a far legna nella zona nevralgica del campo. Per ritrovare il guastatore serve ancora un po’ di pazienza…

Braiati 6: ancora una prova di sostanza, come da lui ci si aspetta. Un giocatore che dopo un periodo in cui aveva visto il campo col lumicino ora si sta rivelando prezioso per questo nuovo assetto tattico.

(Salifu) 5,5: dopo le brillanti prestazioni dell’ultima settimana, stavolta il giovane africano non riesce ad entrare subito in partita. Perde qualche pallone banale, che riscatta con qualche interdizione riuscita. Ma può fare molto di più.

Soligo 6: nel Vicenza operaio di questi tempi lui è un lavoratore indefesso che è sempre puntuale quando c’è bisogno di battagliare. Sta imparando il mestiere sulla fascia, settore nella quale il Lane ha bisogno di avere convincenti alternative.

Misuraca 6,5: lascia intuire che Vicenza non abbia ancora conosciuto il suo lato migliore. Ringalluzzito dalla conferma in Under 21, Gianvito sta inanellando prestazioni di ottima caratura. Con il condimento di un bel gol di testa!

(Tulli) 5: insufficienza per un cartellino giallo che si è andato inutilmente a cercare. La maturità passa anche per l’evitare certe sciocchezze.

Abbruscato 6,5: sbaglia un gol che grida ancora vendetta, ma poi nella stessa azione prima prende un palo clamoroso e poi sigla il primo vantaggio  biancorosso. Come dire che Elvis c’è, anche quando deve agire molto isolato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui