Con un uno-due targato Abbruscato-Botta tra il 13′ e il 16′ del primo tempo il Vicenza mette al tappeto la Triestina e riprende la striscia positiva interrrotta a Pescara. Ai biancorossi è bastato davvero poco per avere ragione di una delle peggiori squadre viste al Menti in tutto il girone d’andata. Trovato il vantaggio dopo un inizio di partita intraprendente, Zanchi e compagni hanno avuto il merito di insistere e di mettere subito al sicuro il risultato, leggittimando fino all’intervallo il 2-0, con altre occasioni importanti e sfiorando a più riprese il tris. Seconda frazione più equilibrata, con una Triestina più vivace, ma assolutamente sterile. La collezione di corner non serve agli alabardati, che abbandonano Vicenza con l’ultimo posto in classifica sul groppone. Vicenza che incamera altri 3 punti, si porta a 29, bottino importante e che posiziona i berici a ridosso delle prime della classe. Ora arriva la sosta natalizia, si riprenderà il prossimo 8 gennaio con la trasferta di Empoli.

PRIMO TEMPO

2’ Misuraca si invola verso la porta alabardata e viene atterrato da Malagò. Senza esito la relativa punizione concessa da Marchiori

7’ altra punizione dalla trequarti sinistra. Di Matteo mette in area dove stacca Abbruscato, che sporca di testa. Palla a campanile, Martinelli corregge ancora di testa da posizione favorevole, palla fuori

8’ angolo per gli alabardati, D,Ambrosio spizza di testa, palla a lato di pochissimo sulla sinistra della porta difesa da Russo

10’ Gavazzi fa filtrare un buon pallone in area per Botta, che si gira e lascia partire il destro, sfera che si stampa sull’incrocio dei pali della porta di Viotti

13’ GOL DEL VICENZA. Ancora Gavazzi si fa largo a destra, cross al centro per la testa di Abbruscato, che bolla il nono centro stagionale

16’ GOL DEL VICENZA. Uno-due micidiale dei biancorossi. Stavolta è Misuraca a farsi largo a sinistra e a suggerire rasoterra a centro area per Botta, che controlla e fulmina Viotti con un diagonale di sinistro

25′ azione personale di Sailifu, che dai 25 metri fa partire un sinistro a giro, palla che si perde in curva sud

27′ punizione dalla trequarti destra per gli alabardati, palla sul dischetto del rigore per Marchi, la cui girata è deviata in angolo dalla difesa

34′ strepitosa discesa di Di Matteo, fermato fallosamente da Malagò al limite dell’area, sulla sinistra. Batte la punizione Botta, a centro area girata di sinistro al volo di Abbruscato, palla di poco a lato. Un minuto dopo è Gavazzi, imbeccato dallo stesso Abbruscato, a calciare dal vertice destro dell’area, pallone alto sulla traversa della porta di Viotti

42′ ennesimo angolo per la Triestina, ancora D’Ambrosio stacca bene sul primo palo, ma il suo colpo di testa da solo l’illusione del gol, spegnendosi sull’esterno della rete

44′ ci prova Toledo dallla distanza, ma la sua conclusione è da dimenticare 

SECONDO TEMPO

2′ sinistro si Abbruscato su punizione da posizione decentrata, centrale, para Viotti

4′ pericolosa discesa di Marchi, la difesa si rifugia in angolo. Sul tiro dalla bandierina, respinta corta a pugni uniti di Russo, irrompe ancora Marchi che calcia alle stelle

5′ ancora Unione. Iniziativa sulla destra di Toledo, respinta della difesa, sulla palla Matute, il cui destro è completamente fuori misura

11′ fallo di Botta su Antonelli sulla destra del fronte d’attacco alabardato, quasi un corner corto. Sinistro a giro di Sabato, palla respinta di testa da Abbruscato, accorso a protezione di Russo

17′ colpo di testa di Longhi, su cross di Matute, palla debole e preda di Russo

19′ prova ancora Toledo dalla distanza, conclusione destinata all’oblio

21′ Toledo fa filtrare un buon pallone in area per Longoni, il cui tiro è contratto dal doppio intervento in scivolata di Martinelli e Zanchi, poi la difesa berica sbroglia

27′ doppio tentativo del nuovo entrato Bariti, in seguito all’ennesimo corner per gli alabardati. La prima conclusione è rimpallata dalla difesa, sulla seconda Russo si accartoccia a terra e blocca

31′ Misuraca lavora bene sulla destra, cross per la testa di Botta, che impatta bene, ma la palla finisce di poco alta sulla traversa

45’+3′ dopo un ultimo quarto d’ora senza sussulti e 3 minuti di recupero, Merchiori manda le squadre negli spogliatoi. Il Vicenza fa suoi i 3 punti del derby con l’Unione




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui